QUELLO CHE E’ SUCCESSO A MATTEO NON DEVE SUCCEDERE PIU’! PROPOSTI STRUMENTI UTILI PER COGLIERE I DISAGI DEGLI ADOLESCENTI

Dolore e amarezza per la scomparsa di Matteo, il giovane 17enne assassinato brutalmente nei giorni scorsi a Marconia di Pisticci.

Dopo il cordoglio del sindaco di Pisticci, Viviana Verri, che ha dichiarato:

“Oggi la nostra comunità è sconvolta per la scomparsa di Matteo, dopo giorni di speranza e di grande impegno di forze dell’ordine e volontari, che ringrazio per il lavoro svolto nelle ricerche.

Le indagini dovranno fare chiarezza su quello che è accaduto, che comunque ci porta a riflettere sulla necessità di una maggiore coesione sociale, che non faccia sentire solo chi vive difficoltà personali o familiari, soprattutto tra le fasce di popolazione più giovani e sensibili.

L’Amministrazione Comunale, a nome di tutta la cittadinanza, si stringe attorno al dolore che ha colpito la famiglia Barbalinardo”.

Anche il presidente della Regione Basilicata,  Marcello Pittella ha espresso il suo cordoglio:

“Lascia sgomenti la scomparsa del giovane Matteo e chiama noi tutti ad una profonda riflessione sulla necessità di rafforzare la coesione sociale sui nostri territori.
Di mettere a disposizione di scuola e famiglia tutti gli strumenti più utili per riuscire a cogliere segnali di disagio e fragilità.

Ora, mentre la Magistratura è impegnata a fare chiarezza, per noi è il momento della vicinanza ad entrambe le famiglie così duramente coinvolte in questa vicenda. E’ il momento della preghiera per un ragazzo così prematuramente e violentemente scomparso.

Cordoglio e solidarietà ai famigliari della vittima, a nome mio e della istituzione che rappresento”.

a
a

MATERANEWS.NET
(Autorizzazione Tribunale n. 473)