VISITA AI “BASCHI AZZURRI” DI MATERA DOPO L’ARRESTO DELL’AGENTE CORROTTO

Dopo l’arresto dell’Assistente Capo di Polizia Penitenziaria, il Segretario Regionale del SAPPE (Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria) della Basilicata Saverio Brienza, in segno di vicinanza e di incoraggiamento a continuare a svolgere il duro lavoro dei colleghi, Lunedì 8 Gennaio, alle ore 10:00 ha fatto una visita ai “Baschi Azzurri” di Matera, affranti per quanto accaduto ma nello stesso tempo distaccati ed estranei alla illecita condotta posta in essere dal loro collega.

Saverio Brienza ha affermato:

“E’ doveroso che la prima e più rappresentativa organizzazione sindacale della Polizia Penitenziaria dia un segnale di grande vicinanza ai Baschi Azzurri in servizio presso l’Istituto penitenziario di Matera, che hanno vissuto in prima persona l’arresto per corruzione di un loro collega.

E’ la dimostrazione che la Polizia Penitenziaria è una istituzione sana e che i suoi appartenenti sono i primi a voler togliere le mele marce all’interno di un sistema, quello del carcere, che richiede grande impegno per mantenere alta la funzione sociale a cui è chiamata a svolgere, nonostante le tantissime criticità che ogni giorno le donne e gli uomini della Polizia Penitenziaria devono affrontare come ad esempio la grave carenza di personale e le esigue risorse economiche che troppo spesso non consentono di porre in essere imponenti misure di sicurezza se non quello di un estenuante sacrificio degli operatori, costretti a svolgere turni massacranti ed anche alla rinuncia dei diritti soggettivi”.

La visita di Lunedì  è stata anche una occasione per:

“verificare e recepire dai colleghi della Polizia Penitenziaria di Matera particolari esigenze e criticità, per poi informare e coinvolgere il Provveditore regionale dell’Amministrazione Penitenziaria per la Puglia e Basilicata per eventuali interventi di competenza”.

a
a

MATERANEWS.NET
(Autorizzazione Tribunale n. 473)