Servizio civile universale: bando per 7 volontari nel comune di Matera! Ecco come fare domanda e i posti disponibili

L’Amministrazione comunale di Matera ha pubblicato il bando, per reclutare sette volontari nell’ambito della selezione per 71.550 operatori, da impiegare in progetti afferenti a programmi di intervento di Servizio civile universale in Italia e all’estero.

Gli aspiranti operatori volontari, dovranno presentare la richiesta esclusivamente attraverso la piattaforma “Domanda on line (Dol)”, raggiungibile tramite pc, tablet e smartphone all’indirizzo: https://domandaonline.serviziocivile.it.

I settori disponibili del Comune sono:

  • cultura (1 posto)
  • ambiente (1 posto)
  • educazione (2 posti)
  • assistenza (2 posti)
  • protezione civile (1 posto).

I progetti hanno una durata tra 8 e 12 mesi, con un orario di servizio pari a 25 ore settimanali, oppure con un monte ore annuo che varia, in maniera commisurata, tra le 1.145 ore per i progetti di 12 mesi e le 765 ore per i progetti di 8 mesi, articolato su cinque o sei giorni a settimana.

Gli operatori volontari selezionati sottoscrivono con il dipartimento un contratto che fissa, tra l’altro, l’importo dell’assegno mensile per lo svolgimento del servizio in 444,30 euro, che potrebbe essere incrementato sulla base della variazione, accertata dall’Istat.

Commentano il sindaco Domenico Bennardi e l’assessore alle Politiche giovanili Valeria Piscopiello:

“È la prima volta che il Comune di Matera attiva il servizio civile universale per i suoi settori.

Una grande opportunità per tutti i giovani che vogliono avviarsi verso il mondo del lavoro.

Ringraziamo l’ufficio per le Politiche giovanili, che ha permesso di concretizzare questo importante obiettivo”.

I giovani che hanno già svolto il servizio civile nazionale o universale, non possono presentare istanze di partecipazione, ferme restando le eccezioni prevista da quanto indicato all’articolo 3 del bando.

Le domande scadono alle ore 14:00 del prossimo 10 febbraio 2023.a
a

MATERANEWS.NET
(Autorizzazione Tribunale n. 473)