A MATERA E MIGLIONICO 1000 VOCI PER RICOMINCIARE: “RACCOLTI GIÀ 145000 EURO”

Il Coro della Polifonica Materana “Pierluigi da Palestrina” rende noto che il 2018 inizia con due appuntamenti:

  • il primo si terrà domani 3 Gennaio , alle ore 20:00, presso la Chiesa Santa Maria Maggiore di Miglionico;
  • il secondo il prossimo 6 Gennaio alle ore 20:00 presso la Chiesa di San Francesco d’Assisi di Matera.

In una nota del Coro si legge:

“Il coro materano diretto dal M° Carmine Antonio Catenazzo, ha concluso un 2017 denso di attività e di soddisfazioni, realizzando diverse collaborazioni con programmi variegati, a partire dal “Gloria” RV589 di Antonio Vivaldi, eseguito in collaborazione con Quadrum e L.A.M.S., proseguendo con la “Missa Brevis” KV65 eseguita in collaborazione con l’Orchestra ICO della Magna Grecia, a finire con i concerti svolti con l’Associazione Basilicata Cori, il Coro Cantori Materani, con i Cori partecipanti al progetto “1000 voci per ricominciare” e con l’artista materano Danilo Barbalinardi.

A queste attività concertistiche, si sono aggiunti i successi per la XII edizione della Rassegna “Petra Matrix”, che si conferma un appuntamento molto apprezzato per la scelta dei cori partecipanti e le location scenario dei concerti in programma, e per la VII edizione del Concorso Corale Internazionale “Antonio Guanti”, una iniziativa unica nel suo genere in Basilicata e tra le pochissime del Meridione d’Italia che, in continua crescita, si sta affermando tra le più importanti manifestazioni concorsuali italiane.

Appuntamento quindi a Mercoledì 3 Gennaio a Miglionico e, per concludere le festività natalizie, a Sabato 6 Gennaio con il XVII Concerto dell’Epifania per la Solidarietà, terzo ed ultimo appuntamento del cartellone “Natale in Polifonia” patrocinato dal Comune di Matera, che sarà dedicato al progetto “1000 Voci per ricominciare”, iniziativa spontanea nata tra i cori italiani (attualmente se ne contano 355) volta a raccogliere fondi per contribuire alla costruzione di un centro polifunzionale che funga da polo di aggregazione tra i comuni di Amatrice e gli altri comuni colpiti dal sisma dell’agosto 2016.

Ad oggi, il progetto ha raccolto circa 145.000 euro”.

a
a

MATERANEWS.NET
(Autorizzazione Tribunale n. 473)