Matera: dalla Regione un fondo per aiutare i nuclei familiari come quelli di via Don Luigi Sturzo sottoposti ad ordinanza di sgombero. Ecco la proposta

Il Movimento 5 Stelle Basilicata propone un progetto di legge regionale per affrontare le emergenze abitative a seguito di eventi calamitosi

Un fondo finalizzato a sostenere le spese per la diversa collocazione residenziale dei nuclei familiari coinvolti in episodi come quello più recente di via Don Luigi Sturzo a Matera (ma si ricorda anche vico Piave e via Torino), garantendo la permanenza nel loro territorio e mettendo in campo tutte le azioni necessarie ad avviare una campagna di valutazione dello stato idrogeologico dell’area interessata.

È quanto previsto in una proposta di legge presentata dal gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle in Regione Basilicata, partendo dall’emergenza delle dodici famiglie delle palazzine di via Don Sturzo, sottoposte a ordinanza di sgombero lo scorso 4 novembre, prima destinatarie di un sostegno da parte del Comune, che ha garantito una settimana di alloggio alternativo, poi dello stesso gruppo consiliare M5S regionale, che ha donato circa 7.500 euro, per coprire le spese delle indagini tecniche.

La proposta di legge, protocollata venerdì scorso, segue l’approvazione in Consiglio – all’unanimità dei presenti – di una mozione del M5S che impegna il Presidente della Regione, Vito Bardi, e l’assessore al ramo, Donatella Merra, a mettere in campo celermente tutte le azioni necessarie ad alleviare le condizioni di disagio delle famiglie.

Soddisfatto il Sindaco di Matera, Domenico Bennardi, perché si affronta in modo strutturale l’emergenza, non creando discriminazioni tra cittadini.

Ha commentato:

“Le comunità lucane hanno necessità di questo supporto della Regione perché si va sempre più spesso incontro a queste criticità, in cui Comuni e comunità non possono essere lasciati da soli”.

a
a

MATERANEWS.NET
(Autorizzazione Tribunale n. 473)