Matera: al via una rassegna dedicata ai documentari lucani! Ospite d’eccezione, il regista Luigi Di Gianni

A Matera si terrà il primo evento dell’associazione Leukos Lab, una rassegna cinematografica dal titolo:“Rivisitazioni: il sud nella visione documentaria degli anni ’50-60 tra identità, struttura economico- sociale e riforma agraria”.

La rassegna si dividerà in tre giorni:

  • 22 Novembre 2018, presso la sala conferenze della Fondazione Sassi;
  • 23 Novembre 2018, presso la sala conferenze della Fondazione Sassi;
  • 1 Dicembre 2018, presso la sala Levi di Palazzo Lanfranchi.

Ogni giornata, dalle 9:30 alle 13:00, verranno proiettati alcuni documentari realizzati in Basilicata negli anni ’50-60 del Novecento, al termine dei quali sono previsti interventi e dibattiti con l’intento di sollecitare una riflessione contemporanea sulle tematiche toccate dal documento audiovisivo.

La giornata del 22 Novembre sarà dedicata al Sud e alla questione meridionale con la proiezione di:

  • “Geografia della Basilicata” di Agostino di Ciaula;
  • “Oltre Eboli” di Camillo Mastrocinque;
  • “La terra nuova” di Francesco De Feo;
  • “L’Italia non è un paese povero” di Joris Ivens.

Interverranno Luigi Stanzione, professore di Geografia economico-politica, e Donato Verrastro, Ricercatore di Storia contemporanea, dell’Università degli Studi della Basilicata, UNIBAS.

Il 23 Novembre si parlerà del fenomeno dell’emigrazione lucana con la proiezione di:

  • “Cristo non si è fermato ad Eboli” di Michele Gandin;
  • “Sogni dei Musiù” Vincenzo D’Ambrosio;
  • “Lettera dalla Lucania” Saverio Ungheri;
  • “Donne di Lucania” Giovanni Vento.

Seguirà l’intervento di Luigi Scaglione, coordinatore del Centro Lucani nel Mondo “Nino Calice”.

Lucia Varasano, Presidente di Leukos Lab, spiega:

“La Basilicata è stata soggetto di numerosi racconti che, in particolare per il genere del documentario, hanno contribuito da un lato a smuovere le coscienze del pubblico e delle istituzioni partendo, ad esempio, dalla rappresentazione delle condizioni di vita nei Sassi, e dall’altro ad alimentare la ricerca di un Sud autentico e vero.

Il nostro intento è quello di mettere a confronto la realtà storica, economica, antropologica e la verità documentaristica allargando la riflessione ad un pubblico più ampio”.

La giornata conclusiva della rassegna, prevista per il giorno 1 Dicembre e moderata dal giornalista Leandro Domenico Verde, sarà interamente dedicata al documentario etnoantropologico, con l’intervento del prof. Francesco Marano dell’UNIBAS e avrà un ospite d’eccezione, il regista e documentarista Luigi Di Gianni, Presidente della Lucana Film Commission.

Le proiezioni previste per l’ultimo giorno di rassegna sono:

  • “La Lucania di Levi” di Massimo Mida Puccini;
  • “La Lucania di Levi” di Carlo Prola e Fabrizio Palombelli;
  • “Nascita e morte nel Meridione (San Cataldo)” di Luigi di Gianni;
  • “Viaggio in Lucania” di Luigi di Gianni.

La rassegna si avvale della consulenza scientifica della prof.ssa Manuela Gieri dell’UNIBAS, della collaborazione della Cineteca di Oppido Lucano, del Polo Museale Regionale della Basilicata e della Fondazione Sassi, e con il patrocinio gratuito del Comune di Matera, dell’APT Basilicata, della Fondazione Lucana Film Commission e del Dipartimento delle Culture Europee e del Mediterraneo (DiCEM) dell’UNIBAS.

 

 

 a
a

MATERANEWS.NET
(Autorizzazione Tribunale n. 473)