Ha origini lucane il campione italiano di body building! Complimenti

È originario di Maratea il campione italiano di body building.

José Possidente che con la sua vittoria si aggiudica la fascia di primo classificato per il terzo anno consecutivo.

Una conquista piena di emozioni quella per il primo posto al campionato nazionale di bodybuilding, categoria over 40, tenutosi a Rende lo scorso 4 settembre.

Possidente dichiara:

“Una vittoria incredibile, cercata, sognata, sperata.

Un percorso straordinario, valorizzato dalla conoscenza del mio preparatore alimentare nonché sponsor Dario Polisano, al quale devo un ringraziamento speciale.

È stata una gioia straordinaria, soprattutto considerando il periodo molto difficile che stiamo vivendo dal punto di vista sportivo”.

Quella di Possidente, però, è una conquista legata ad una grande e meticolosa preparazione atletica fatta di sacrificio ed impegno:

“Dietro ogni vittoria c’è una programmazione minuziosa, un lavoro sinergico tra la preparazione Atletico muscolare e la preparazione alimentare.

Io e il dottor Polisano abbiamo creato una sinergia straordinaria che ci porterà a collaborare per la creazione di qualcosa di straordinario.

I sacrifici nel Natural bodybuilding sono tantissimi: le restrizioni, le privazioni sono infinite; ma nulla in confronto alla gioia che questo sport mi ha regalato in questi anni”.

Questo sport, per il campione di body building, anche capitano della nazionale azzurra, resta comunque una passione che nonostante i tanti sacrifici nutrizionali e fisici è diventato una filosofia di vita:

“Ho sempre praticato sport, adesso il bodybuilding è divenuto il mio stile di vita.

Sono un master trainer quindi è anche il mio lavoro, ma non mi pesa minimamente anche perché alimentarsi in maniera sana ed allenarsi quotidianamente è l’unico modo per combattere la sarcopenia”.

Uno sport, il bodybuilding che impegna moltissimo nella valorizzazione della corporeità e che coinvolge molti appassionati, ma secondo Possidente è una realtà ancora da valorizzare:

E’ uno sport che dovrebbe essere valorizzato e pubblicizzato molto di più, soprattutto perché si basa sul benessere psicofisico, sulla disciplina, sulla dedizione, ma soprattutto su valori altissimi.

Il primo manifesto ne è il test antidoping che facciamo prima della competizione, per dimostrare a tutti ragazzi che naturalmente si può”.

Il campione di Maratea trionfa, ma sottolinea che questa vittoria non è solo sua:

“Un ringraziamento è d’obbligo nei confronti della mia associazione La Natural body di Antonino Sergi e del mio presidente Mario Tocci che è divenuto in questi anni il mio mentore un punto di riferimento nel Natural bodybuilding nazionale ed internazionale e a tutti i miei amici di nazionale”.

Molti gli appuntamenti in vista per i prossimi mesi per il campione di Maratea con:

  • la partecipazione alla gara Elite tour in Ungheria dell’1 ottobre;
  • il 23 ottobre poi il Campionato italiano a Firenze;
  • il 29 ottobre il campionato mondiale a Bucarest;
  • il 15 novembre il grande appuntamento con il Mister Olimpia di Las Vegas.

Grande soddisfazione per l’atleta lucano, la cui dedica più sentita la rivolge a chi lo guida, anche da lontano:

“Ho rivolto lo sguardo al cielo nel momento in cui venivo Incoronato del titolo.

Il mio pensiero è volato al mio angelo in cielo, la mia adorata mamma che sorride ad ogni mia vittoria”.

Complimenti!a
a

MATERANEWS.NET
(Autorizzazione Tribunale n. 473)