Policoro, finito il mandato per il Sindaco: “Abbiamo lavorato nell’interesse della città e dei nostri concittadini”. Ecco gli obiettivi raggiunti

Ho portato la nave in porto.

Con l’equipaggio che mi ha accompagnato in questi cinque anni.

A volte controvento, ma sempre con la barra dritta”.

Esordisce così la sua relazione di fine mandato, il sindaco di Policoro Enrico Mascia, che ha illustrato, insieme ad una delegazione dell’Amministrazione Comunale, a poche ore dall’avvio della prossima campagna elettorale il percorso quinquennale 2017/2022 in cui l’Amministrazione ha affrontato le difficoltà legate al turnover del personale e alla pandemia che, di fatto, ha rallentato la macchina amministrativa.

Con l’ausilio di alcune immagini illustrate in sala consiliare, il Sindaco ha presentato il rendiconto delle attività condotte dai vari assessorati, percorrendo cinque anni di idee progettuali, molte delle quali portate a compimento, altre in dirittura d’arrivo.

Tra i vessilli più importanti:

  • la riqualificazione del parco giochi della villa comunale con percorso pedonale e l’installazione di attrezzature ludico-ricreative anche per bambini con disabilità;
  • l’acquisto di ulteriori sedie job, di mappe tattili e totem multimediali con accesso facilitato.

Tra le prerogative dei lavori pubblici:

  • il completamento delle infrastrutture, in particolare quelle scolastiche;
  • nonché il completamento della piazza centrale al lido, per il quale si è ottenuto un finanziamento di 1 mln e mezzo di euro e si è acceso un mutuo presso la Cassa Depositi e Prestiti pari ad 1 mln e 700 mila euro. La realizzazione del cartellone degli eventi sia estivo che natalizio per potenziare l’offerta turistica;
  • la manutenzione degli spogliatoi e dei bagni del Campo sportivo “R. Perriello”;
  •  l’istituzione, per la prima volta del Servizio Civile Universale;
  • la rete solidale per affrontare il periodo pandemico;
  • l’imminente inaugurazione della struttura del Dopo di Noi, l’importante casa per disabili che restano senza familiari, ultimata con i lavori di ripristino degli allacciamenti delle utenze, con l’acquisto dei mobili e con l’espletamento della gara per l’affidamento del relativo servizio;
  • la Panchina rosa per dire no alla violenza sulle donne;
  • il progetto di accoglienza di minori stranieri non accompagnati;
  • l’assistenza specialistica agli alunni disabili anche a domicilio nel periodo della pandemia;
  • l’intitolazione della rotonda adiacente all’ospedale dedicata ai defunti per Covid-19;
  • l’istituzione dello sportello FAMI per migranti.

Nel corso del mandato, inoltre:

  • sono stati approvati diversi regolamenti comunali, tra cui quello per le attività di comunicazione e informazione del Comune di Policoro.
  • Sul fronte culturale, la valorizzazione dell’area archeologica attraverso la realizzazione di eventi finanziati con fondi regionali per la promozione del patrimonio intangibile.
  • Grazie al sostegno dell’Amministrazione, è stato realizzato a Policoro il primo “Festival delle letterature” che ha visto la partecipazione di scrittori di fama nazionale, oltre a editori e sceneggiatori.
  • La concertazione territoriale dell’area costiera, la manutenzione e l’asfaltatura delle strade rurali, nonché il miglioramento dei servizi pubblici.
  • Il Censimento delle aree verdi, con l’aggiornamento della “mappa regionale degli alberi monumentali”, 16 dei quali sono stati individuati nel territorio comunale.

Il Sindaco Mascia ha concluso:

“Attività per le quali abbiamo lavorato sodo con l’unico obiettivo di portare a compimento il nostro mandato elettorale esclusivamente nell’interesse della città e dei nostri concittadini”.

a
a

MATERANEWS.NET
(Autorizzazione Tribunale n. 473)