Pisticci, premio “Città dei Giovani 2023”: il progetto candidato è stato molto apprezzato dalla Giuria del premio. Ecco il prestigioso riconoscimento

L’Amministrazione di Pisticci informa:

“1. Come ormai noto, il premio ‘Città dei Giovani 2023’ è andato alla città di Napoli.

Complimenti a questa grande “capitale” del sud Italia. Ci felicitiamo con il suo Sindaco Gaetano Manfredi e, attraverso di lui, con tutto il popolo napoletano.

2. Pisticci si posiziona al secondo posto.

Ci riempie di particolare orgoglio sapere che il progetto candidato è stato molto apprezzato dalla Giuria del premio.

Il punteggio accordato al nostro progetto è stato vicinissimo a quello della città vincitrice, tanto da meritare – un inedito nella storia del premio – una speciale attestazione che ne ha evidenziato la qualità e l’originalità.

3. L’esperienza è stata bella e istruttiva.

Riteniamo che il principale insegnamento da trarne è quello di una rinnovata consapevolezza delle potenzialità insite nella Comunità.

Esistono nella nostra città competenze, esperienze e sensibilità in grado di competere e farsi apprezzare su qualsiasi scenario anche di livello nazionale.

Occorre avere la capacità di mettere in rete ed organizzare queste risorse umane, senza lasciare che steccati, spesso del tutto artificiali, possano dividere e depotenziare le risorse stesse.

4. Rimane in ogni caso il progetto: ‘Pisticci Domani’.

In fondo è la cosa che conta di più.

Il senso del premio infatti era quello di dare un riconoscimento pubblico ad un progetto sulle politiche giovanili che potesse addirittura diventare un modello di buona amministrazione da diffondere e replicare in altri contesti.

In altri termini: per vincere non contava certo quanti fossero i giovani del territorio, ma cosa si progettasse di fare per i giovani e con i giovani del territorio.

Peraltro, è appena il caso di evidenziare, che gli under 35 residenti nel nostro comune sono circa 5.800, ovvero oltre un terzo della popolazione complessiva.

5. Il progetto ‘Pisticci Domani’ deve rimanere quindi il riferimento delle politiche giovanili comunali.

Nulla è perciò finito, ma, piuttosto, qualcosa è appena cominciato.

Occorre iniziare ad attuare il progetto – anche stimolando le relazioni di partnership pubbliche e private già avviate – a partire dalla costituzione dell’Agorà dei Giovani.

I giovani devono potersi organizzare come ‘fattore generazionale’.

Costituendosi in un organismo rappresentativo sono chiamati a prendere coscienza di sé stessi, riconoscendosi quale autonoma componente sociale portatrice di specifiche istanze, interessi, sogni. Una componente capace di contribuire alle scelte della comunità politica di appartenenza.

6. Tutto questo è stato possibile grazie alla collaborazione e alla disponibilità di molti.

A tutti costoro va il sentito ringraziamento dell’Amministrazione Comunale.

Merita elencarli.

Si ringraziano:

  • i Sindaci della Basilicata (ben 106 su 130);
  • il Presidente della Regione;
  • i Presidenti delle Provincie di Matera e Potenza;
  • l’Amministratore Unico del Consorzio ASI;
  • il Rettore dell’Università degli Studi di Basilicata;
  • il Vescovo di Matera e Irsina;
  • i Parroci del territorio;
  • tutte le Associazioni che, in modo diretto o indiretto, hanno aderito al progetto;
  • le Scuole del territorio;
  • le aziende che hanno voluto sostenerci, con speciale menzione per Amaro Lucano.

Ringraziamo anche gli amici Andrea Roncato e Rocco Papaleo che ci hanno fatto pervenire contributi video a sostegno del progetto.

Un grazie va anche a tutti i Consiglieri Comunali, con un pensiero speciale ai più giovani tra loro.

Infine, ultimi ma non ultimi, un grazie a tutti i giovani pisticcesi.

A presto.

C’est ne pas qu’en debut!”.

a
a

MATERANEWS.NET
(Autorizzazione Tribunale n. 473)