Nel materano arrestati in flagranza di reato un 35enne ed un 31enne!

Il 28 novembre scorso i Carabinieri della Compagnia di Matera, nell’ambito di specifici servizi antidroga condotti con l’ausilio di unità dei Carabinieri Cinofili di Tito (PZ), hanno arrestato in flagranza di reato un 35enne della zona, già noto alle Forze dell’ordine, poiché trovato in possesso di sostanza stupefacente presumibilmente destinata allo spaccio.

In particolare, i militari della Stazione Carabinieri di Pomarico nella mattinata notavano il soggetto mentre si aggirava con circospezione davanti all’ingresso della propria abitazione.

Fermato, veniva sottoposto a perquisizione personale con esito negativo; la perquisizione proseguiva all’abitazione del soggetto, ove veniva rivenuto un pezzo di hashish del peso di gr. 60 grammi occultato tra le lenzuola della camera da letto, posto sotto sequestro.

Sulla scorta di quanto riscontrato l’uomo (da considerarsi innocente fino ad eventuale sentenza di condanna) è stato arrestato e quindi agli arresti domiciliari su disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Matera, in attesa del giudizio di convalida da parte del GIP.

Nella serata del successivo giorno 30, sempre a Pomarico, i Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Matera hanno tratto in arresto un 31enne del posto, anch’egli già noto alle Forze dell’ordine, poiché trovato in possesso di sostanza stupefacente presumibilmente destinata allo spaccio.

I militari dell’Arma, impegnati in un servizio di controllo del territorio, hanno notato un’autovettura percorrere a velocità sostenuta la SP 211 in direzione del centro abitato di Pomarico.

Insospettiti, i militari decidevano di fermare il veicolo per procedere ad un controllo, il cui conducente, sottoposto ad una prima perquisizione personale, veniva trovato in possesso di un involucro sottovuoto contenente 22,9 grammi di cocaina.

La successiva perquisizione estesa alla sua abitazione permetteva di rinvenire, nascosta in una scatola custodita in camera da letto, la somma contante di 2.740 € in banconote di vario taglio, sottoposta a sequestro insieme allo stupefacente.

Il 31enne, anch’egli da ritenersi innocente fino ad eventuale sentenza di condanna, veniva arrestato e su disposizione dell’Autorità Giudiziaria condotto nel carcere di Matera.

Questi ulteriori risultati nel contrasto alla detenzione e allo spaccio di sostanze stupefacenti da parte dell’Arma dei Carabinieri nella provincia di Matera si sommano ad altro arresto avvenuto sempre a Pomarico il 4 ottobre scorso, in cui un 25enne era stato sorpreso a prendersi cura di 51 piante di cannabis indica piantate in un fondo rustico nella sua disponibilità.

a
a

MATERANEWS.NET
(Autorizzazione Tribunale n. 473)