Matera, in questo Comune della provincia da anni si aspetta una fermata di bus per i pendolari. Chiesto l’intervento delle Istituzioni

Pomarico, dopo una vana attesa durata anni in cui si è sperato che la piazzola di sosta sita sulla Strada Provinciale Pomarico-Località Le Baracche prendesse definitivamente, l’Adiconsum ha deciso di attivarsi per tentare di risolvere la problematica con un missiva inviata:

  • al Presidente della Regione Basilicata;
  • all’Assessore Regionale alle Infrastrutture e Trasporti;
  • ai Presidenti delle Provincie di Potenza e Matera;
  • ad Anas Spa- Struttura Regionale Basilicata;
  • al Presidente del COTRAB;
  • al Presidente delle FAL;
  • al Sindaco del Comune di Pomarico;
  • per conoscenza alla Grassani e Garofalo di Policoro (quale aggiudicataria del servizio di trasporto urbano e scolastico nel territorio di Pomarico).

Nella stessa si chiede:

“ai soggetti in indirizzo, ciascuno per la rispettiva competenza, di attivare tutte le procedure necessarie per rendere immediatamente operativa la piazzola di sosta con la tempestiva programmazione delle fermate degli autobus con i relativi orari, rendendola quindi fruibile ai tanti cittadini diretti verso le varie destinazioni”.

Il Segretario Adiconsum Pantone dichiara:

“Nella missiva abbiamo puntualizzato sul fatto che la citata Piazzola di sosta, anni fa, fu oggetto di una giornata di inaugurazione alla presenza del massimi vertici lucani della politica e del sindacato, speranzosi di dare subito il via alla sua operatività e anche alla nota nr 007414/12310 del 23 Maggio emessa dalla provincia di Matera in cui comunicava alla scrivente Associazione che riguardo alla S.P. Pomarico- Località Le Baracche, erano in appalto lavori FSC 2007/2013 per l’importo di euro 500.000,00 (nei quali era prevista l’esecuzione/rifacimento della segnaletica orizzontale e verticale).

Alla luce di tutto ciò e anche per il disagio che stiamo sopportando noi cittadini, abbiamo sollecitato gli organi preposti, aspettando fiduciosi le determinazioni che verranno eventualmente adottate”.

a
a

MATERANEWS.NET
(Autorizzazione Tribunale n. 473)