Matera: i detenuti potranno giocare una partita a calcio con i loro figli! Ecco l’iniziativa

Per costruire nuovi Spazi Gialli e raggiungere così i 90mila bambini che ancora li stanno aspettando Bambinisenzasbarre Onlus lancia la campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi “Loro non hanno colpe”, attiva fino al 28 Dicembre 2019 con numero solidale 45594.

Lo Spazio Giallo è un sistema di accoglienza pensato per i bambini che entrano in carcere per trascorrere del tempo con il genitore detenuto, un luogo fisico destinato all’attesa dell’incontro insieme a operatori formati che accompagnano i bambini e le famiglie nell’esperienza della detenzione.

L’ingresso in un penitenziario, luogo estraneo e perturbante, può essere un’esperienza traumatica per i bambini se non viene resa comprensibile con l’aiuto degli adulti di riferimento (familiari, insegnanti, ecc.), che invece tendono spesso a costruire dei tabù a causa del pregiudizio sociale e del rischio di emarginazione sociale (a scuola, nel quartiere, nello sport).

I bambini, attraverso strumenti di comunicazione non verbale come il gioco e il disegno, e i genitori, attraverso i “gruppi di parola”, vengono aiutati a esprimere le emozioni e le preoccupazioni legate al complesso periodo di vita che stanno attraversando; a condividere il momento con altre famiglie nella stessa situazione; ad affrontare con maggiori strumenti di consapevolezza il tempo complesso della detenzione.

A supporto della campagna, inoltre, nel mese di Dicembre Bambinisenzasbarre organizza la quinta edizione di “La partita con papà”, in collaborazione con il Ministero di Giustizia – Dipartimento dell’Amministrazione penitenziaria.

In 68 carceri italiane, da Belluno a Palermo, i detenuti potranno giocare una partita a calcio con i loro figli: grazie all’iniziativa padri, madri e figli potranno quindi condividere un momento di normalità e vicinanza nonostante la detenzione.

L’evento coinvolgerà 2800 bambini e 1700 genitori, insieme agli agenti della polizia penitenziaria e agli educatori, e rappresenterà una preziosa occasione per sensibilizzare le istituzioni, i media e tutta la cittadinanza sul tema dei diritti dei figli dei carcerati e sulla lotta all’emarginazione e allo stigma a cui sono soggetti.

La partita si svolgerà anche nel carcere di Matera Venerdì 13 Dicembre 2019.

Gli Spazi Gialli e “La partita con papà” si inseriscono nel “Sistema Giallo”: l’intervento olistico che declina il “carcere alla prova dei bambini” e che ha trovato la sua formalizzazione nella Carta dei diritti dei figli di genitori detenuti.

La Carta, unica in Europa, applicata nelle carceri italiane, firmata il 21 Marzo 2014 – rinnovata nel 2016 e 2018 – dai Ministri della Giustizia, dall’Autorità garante dell’Infanzia e dell’adolescenza e da Bambinisenzasbarre, è stata accolta come riferimento guida per la Raccomandazione dei 47 Paesi del Consiglio d’Europa nell’Aprile del 2018.a
a

MATERANEWS.NET
(Autorizzazione Tribunale n. 473)