Matera: due progetti per il completamento e messa in sicurezza della Cavonica! Ecco i dettagli

Due progetti per il completamento definitivo della S.P. 4 Cavonica e la condivisione di una programmazione infrastrutturale comune per migliorare la viabilità nelle strade delle aree interessate.

È quanto emerso al termine di un incontro tenutosi in Provincia di Matera e convocato dal Presidente Piero Marrese, che, insieme al consigliere provinciale delegato alle aree interne Francesco Micucci, sindaco di Stigliano, ha invitato i sindaci dell’area interessata (San Mauro Forte, Accettura, Stigliano e Salandra i comuni presenti) per illustrare due progetti che riguardano il completamento e la messa in sicurezza della S.P. 4 Cavonica e per analizzare le principali problematiche inerenti diverse arterie dell’entroterra.

Per quanto riguarda la Strada Provinciale 4 Cavonica, sono stati programmati due interventi:

  • il primo, finanziato con fondi ministeriali per un importo di circa 686 mila euro, riguarda il percorso dallo scalo di Grassano all’incrocio di San Mauro Forte Scalo, e vedrà partire a breve i lavori.
  • Inoltre, un secondo progetto finanziato con risorse aggiuntive FSC pari a circa 5 milioni di euro, permetterà il completamento dell’intera SP 4 Cavonica, all’interno del quale verranno effettuate opere di riqualificazione del manto stradale e regimentazione idraulica.

Per quanto riguarda la programmazione del 2022, sono previsti interventi di messa in sicurezza:

  • della S.P. 277 nel tratto tra Garaguso e Garaguso Scalo, per un importo pari a 200 mila euro;
  • della S.P. 52 nel tratto dal bivio S.P. 113 a San Mauro Forte, per un importo di 150 mila euro.

Nel corso dell’incontro, il presidente Marrese ha recepito le istanze dei sindaci presenti, in relazione alle esigenze di alcune strade, individuando le priorità e le urgenze.

Tra di essere:

  • quella di realizzare una bretella di collegamento Fondo Valle Salandrella, per il quale è stato realizzato uno studio di fattibilità per un investimento stimato in 11 milioni di euro.
  • Inoltre, è stata segnalata la necessità di un intervento urgente finalizzato ad evitare il cedimento della scarpata del ponte Oliveto Lucano – Accettura, nonché della sistemazione di un tratto della Carpinello, che risulta oggetto di un notevole flusso di traffico veicolare, per un intervento urgente quantificabile in 70 mila euro.
  • È stato ancora evidenziato che sulla S.P. 103 occorrono interventi urgenti per eliminare gradoni pericolosi, così come un intervento urgente è stato richiesto sul tratto stradale San auro Forte-Accettura.
  • Nell’ambito della programmazione del PNRR si procederà ad interventi di congiungimento della Cavonica allo Scalo di Ferrandina e di prolungamento della Saurina – Corleto (Val d’Agri), al fine della realizzazione di una trasversale Agri-Sauro Basentana, ritenuta una occasione decisiva per lo sviluppo dell’area.
  • Infine, è emersa la necessità di intervenire rapidamente sui ponti della strada Craco-Pisticci a causa dell’impatto delle criticità sulla circolazione stradale.

Il Presidente Marrese ha spiegato:

“La Provincia ha messo in atto un grande lavoro di reperimento di risorse per mettere in sicurezza tutta l’area interna, pur in un contesto di grosse difficoltà dovute all’assenza di risorse economiche.

Siamo aperti al dialogo costante con i comuni, con cui abbiamo condiviso la necessità di una strategia comune che consenta di migliorare la rete viaria esistente e garantire una adeguata fruibilità all’utenza.

L’obiettivo è di lavorare in sinergia per lo sviluppo delle nostre infrastrutture, facendo in modo che le aree dell’entroterra possano evitare l’isolamento”.

a
a

MATERANEWS.NET
(Autorizzazione Tribunale n. 473)