Matera: a rischio la XII Edizione del Presepe Vivente nei Sassi? Ecco cosa sta succedendo

A rischio la XII edizione del Presepe Vivente nei Sassi di Matera?

A lanciare l’allarme è la segreteria organizzativa di Matera Convention Bureau, società titolare dell’evento:

“L’8 Dicembre, giorno di inizio delle festività natalizie è ormai alle porte.

Mancano solo 19 giorni ed in merito alla graduatoria comunale degli eventi non giunge notizia alcuna.

Come in una grande bolla di sapone, la XII Edizione del Presepe Vivente nei Sassi di Matera dal titolo ‘Ascolta la mia Voce’, è sospesa in attesa di informazioni.

Sono trascorsi esattamente due mesi dalla chiusura del bando (era il 19 Settembre) ma dal Comune di Matera non giungono notizie di nessun tipo.

Evento, quello del Presepe Vivente di forte richiamo turistico a carattere nazionale; tanto più accattivante è l’evento tanto più è complicata la macchina organizzativa.

Se da una parte bisogna in maniera oculata e attenta verificare la messa in sicurezza dei percorsi, la logistica, i permessi, il piano di sicurezza durante lo spettacolo e le autorizzazioni di carattere ministeriale e comunale, dall’altra c’è la parte imprenditoriale con ingenti investimenti per le scenografie, le luci ed i suoni, la regia, gli attori, le compagnie teatrali ed i figuranti.

Tutto questo con un solo obiettivo: attrarre a Matera per le festività natalizie migliaia di turisti che avrebbero portato nelle casse della città qualche milione di euro.

E’ davvero difficile convincere le agenzie di viaggi, i tour operator, le associazioni culturali e le parrocchie di tutta Italia ad aspettare ‘ancora qualche giorno’.

Ormai le destinazioni sono state scelte e tantissimi hanno cancellato Matera quale meta turistica natalizia.

Non si possono tenere in stand-by i voli aerei, i pullman o semplicemente le prenotazioni alberghiere così sotto data.

A ragion veduta sarebbe stato meglio non prendere parte alla progettualità comunale e procedere come ogni anno ad una iniziativa di carattere puramente privato”.

a
a

MATERANEWS.NET
(Autorizzazione Tribunale n. 473)