Impianto nucleare nel materano, inquinamento delle acque di falda. Il Sindaco di Tursi: “Problema serio ed impellente”

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa di Salvatore Cosma, Sindaco di Tursi (MT):

“Il nuovo inquinamento delle acque di falda riscontrato nei giorni scorsi nei pressi del centro Enea di Rotondella, non può e non deve essere sottovalutato o minimizzato.

La nota stampa diffusa dai vertici dell’Enea che rassicura sui tempi brevi per l’avvio dell’impianto di bonifica delle acque di falda è sì un primo passo, ma le amministrazioni e gli addetti ai lavori devono pretendere che tutte le operazioni si svolgano sempre nella massima sicurezza e nel rispetto dell’ambiente, senza dover ricorrere a situazioni di bonifica o alla convocazione di tavoli tecnici per affrontare il problema.

L’amministrazione comunale di Rotondella, in seguito al superamento dei livelli di contaminazione accertati e comunicati dall’ARPAB, ha chiesto la convocazione urgente del tavolo della trasparenza da parte della regione Basilicata, al fine di analizzare la situazione e porre in essere le azioni del caso.

Tale provvedimento è condiviso pienamente dalla mia amministrazione che vuole dare risposte certe alla propria comunità davanti ad un problema serio ed impellente.

Ci auguriamo che quanto prima possiamo essere ricevuti dal Governatore Vito Bardi e dagli assessori preposti per poter approfondire e discutere seriamente di questo problema che non deve più ripetersi nell’interesse della nostra salute e dell’incolumità di tutto l’ecosistema del territorio”.

a
a

MATERANEWS.NET
(Autorizzazione Tribunale n. 473)