I cittadini di Matera chiamati a far parte di un grande spettacolo per la Divina Commedia di Dante Alighieri!

Terzo incontro per “Purgatorio Chiamata Pubblica” previsto il 10 Febbraio, per le ore 17:00 presso il Campus Universitario di Matera.

Un incontro dedicato a tutti coloro che desiderano partecipare alla realizzazione di quest’ultimo per la Divina Commedia di Dante Alighieri, seconda parte del progetto “La Divina Commedia: 2017-2021”, di Marco Martinelli e Ermanna Montanari, coproduzione Fondazione Matera-Basilicata 2019 e Ravenna Festival-Teatro Alighieri, in collaborazione con Teatro delle Albe-Ravenna Teatro, che sarà in scena all’interno del programma di Matera 2019 dal 17 Maggio al 2 Giugno 2019.

Tutti i cittadini lucani, senza limiti di numero, lingua o preparazione specifica, sono invitati a partecipare alla realizzazione della messa in scena.

Incontro informativo sul progetto anche a Potenza, il 12 Febbraio alle ore 20:30, in collaborazione con Consorzio Teatri Uniti di Basilicata; tale incontro è organizzato in occasione della programmazione di fedeli d’Amore Polittico in sette quadri per Dante Alighieri di Martinelli e Montanari, spettacolo che arricchisce l’itinerario del Cantiere Dante del Teatro delle Albe, che sarà al Teatro Francesco Stabile.

 Martinelli e Montanari hanno raccolto la sfida di trasformare in teatro “La Divina Commedia”, pensando l’opera in corto circuito tra la sacra rappresentazione medievale e il teatro di massa di Majakovskij: la città è un palcoscenico, tutti i cittadini sono chiamati a partecipare.

L’opera vive di una sostanza corale e sono gli spettatori a fare il viaggio nei regni ultraterreni: ognuno di loro è Dante.

È l’umanità intera che fa quel viaggio, così come ci suggerisce Ezra Pound, definendo Dante ‘Everyman’.

La prima parte del progetto, “Inferno”, realizzata a Ravenna nel 2017, ha coinvolto oltre ai collaboratori e agli attori delle Albe, un migliaio di cittadini di Ravenna e molte persone giunte da varie città italiane e straniere.

Martinelli e Montanari hanno ricevuto per “Inferno” riconoscimenti nazionali e internazionali:

  • Premio Ubu;
  • Premio Associazione Nazionale dei Critici di Teatro-ANCT;
  • Lauro Dantesco ad honorem;
  • Premio Culturale della VDIG-Vereinigung Deutsch-Italienischer Kultur-Gesellschaften.

In occasione di “Purgatorio” (la cantica di coloro che “sono contenti di stare nel fuoco”, delle voci che si disegnano nel canto) tutti i cittadini sono invitati a partecipare alla realizzazione della messa in scena con mansioni diverse:

  •  canto;
  • danza e movimento;
  • recitazione corale;
  • collaborazione alla costruzione di scene e costumi;
  • collaborazione all’organizzazione.

E tutto questo sotto la direzione di Martinelli e Montanari, degli attori del Teatro delle Albe, di altri “maestri” come:

  • Edoardo Sanchi (scene);
  • Paola Giorgi (costumi);
  • Luigi Ceccarelli (musiche);
  • la squadra tecnica e organizzativa di Matera 2019 e del Teatro delle Albe.

L’evento è ad accesso libero. 

Di seguito il progetto nel dettaglio.

Cos’è la Chiamata Pubblica?

È l’invito che il Teatro delle Albe/Ravenna Teatro fa a tutta la cittadinanza a partecipare alla costruzione dello spettacolo.

È una città intera che può rispondere a questo invito di “farsi luogo”, farsi comunità, nell’epoca dei non-luoghi e della frantumazione del senso comunitario.

La Chiamata Pubblica è anche regionale e nazionale con alcuni dialoghi internazionali.

Forte è la relazione con artisti e compagnie teatrali locali, in particolare con IAC Centro Arti Integrate di Matera, così come con le scuole e le università e il mondo dell’associazioni e il Consorzio Teatri Uniti di Basilicata.

Che tipo di impegno è richiesto?

Ci si incontrerà il 10 Febbraio, seguiranno poi altri incontri di preparazione nei mesi di Marzo, Aprile e Maggio che porteranno al debutto del 17 Maggio 2019.

Ognuno parteciperà con i tempi che potrà.a
a

MATERANEWS.NET
(Autorizzazione Tribunale n. 473)