Basilicata, incertezza per questi lavoratori: “I contratti sono in scadenza”! I dettagli

Si è tenuto questo pomeriggio, nella sede del Dipartimento regionale alle Attività produttive, un incontro fra gli assessori alle Attività produttive, Francesco Cupparo, e all’Agricoltura, Francesco Fanelli, ed i rappresentanti delle organizzazioni sindacali di Cgil Cisl e Uil, per affrontare le problematiche relative all’Eipli, L’Ente per lo Sviluppo dell’Irrigazione e la Trasformazione Fondiaria in Puglia, Lucania ed Irpinia.

I sindacati, in particolare, hanno segnalato ai rappresentanti della Giunta regionale:

“Una serie di difficoltà, molte delle quali si trascinano da tantissimo tempo, come, ad esempio, l’incertezza dei lavoratori, per alcuni dei quali i contratti sono in scadenza a marzo”.

I rappresentanti sindacali, inoltre, hanno sottolineato la improcrastinabile necessità di:

“Non pensare solo alla fase liquidatoria dell’ente, ma anche all’attuale gestione, anche per evitare che possano determinarsi emergenze nella fornitura della risorsa idrica, già in questo momento in forte crisi a causa delle scarse piogge”.

Proprio per affrontare questi come altri temi relativi all’Eipli i sindacati hanno informato gli assessori che il 25 Febbraio, a Roma, sono stati convocati dal ministro Bellanova.

Gli assessori Cupparo e Fanelli, nel condividere pienamente tutte le preoccupazioni dei sindacati, hanno ribadito la necessità di dare corso alla trasformazione dell’Eipli in una società, già prevista da una legge nazionale, di cui il 70% dovrà appartenere alla Basilicata, in quanto è la regione che fornisce la maggior parte di acqua alle altre regioni limitrofe.

Al termine dell’incontro si è deciso di attendere l’esito dell’appuntamento in programma il 25 Febbraio per poi decidere di comune accordo le ulteriori ed eventuali azioni da intraprendere insieme al presidente della Regione, Vito Bardi.a
a

MATERANEWS.NET
(Autorizzazione Tribunale n. 473)