Zona industriale di Pisticci: “fiduciosi per il nuovo metodo introdotto dall’Arpab per gli odori molesti”. Ecco i dettagli

“L’app istituita dall’Arpab e l’impegno dell’Agenzia a rafforzare i controlli ambientali sull’acqua del Basento da Salandra al mare, e sull’aria nell’area industriale di Pisticci sono primi risultati positivi raggiunti al Tavolo con i sindaci della Valbasento per determinare una svolta nell’azione di tutela dell’ambiente, del territorio e soprattutto dei cittadini residenti nell’area a ridosso dello scalo ferroviario e della zona industriale di Pisticci”.

Così la vice sindaco ed assessore alla Transizione ecologica di Pisticci Rossana Florio, che ha partecipato ieri al Tavolo con il sindaco Domenico Albano e gli amministratori di Bernalda, Pomarico, Ferrandina e Salandra.

Ha aggiunto:

“Sono fiduciosa per il nuovo metodo introdotto dall’Arpab che richiede un cronoprogramma di interventi e successivamente alla mappatura degli ‘odori molesti’ un ulteriore monitoraggio con centraline di controllo specifiche e aggiuntive rispetto a quella già installata e operativa nel centro abitato.

Specie per la questione dei miasmi che si trascina da troppi anni con i noti problemi di convivenza per i cittadini della zona credo che siamo sulla strada giusta perché solo il quotidiano e attento controllo di ogni parametro relativo alla qualità dell’aria che respiriamo ci può consentire interventi adeguati e tempestivi.

E’ questa la riprova che quando l’Agenzia che ha responsabilità di controlli, le Amministrazioni Comunali, i cittadini si parlano e concordano azioni condivise è possibile superare ritardi e disattenzioni del passato”.

a
a

MATERANEWS.NET
(Autorizzazione Tribunale n. 473)