Questa Città del materano in prima linea contro le atrocità della guerra! Ecco i dettagli

Durante il consiglio comunale del 2 Agosto anche il Comune di Tursi ha aderito alla campagna “Italia Ripensaci” promossa dalla Rete Italiana Pace e il Disarmo e da Senzatomica.

È quanto fa sapere l’Amministrazione che precisa:

“Su proposta della dottoressa Graziella Marino, già Premio Rabatana, il Sindaco Cosma e l’intero consiglio comunale hanno votato ad unanimità l’importante emendamento in prossimità del ottantaduesimo anniversario della tragedia atomica su Nagasaki, avvenuto il 9 Agosto 1945 durante il secondo conflitto mondiale.

“Italia, Ripensaci” è un’iniziativa di mobilitazione nazionale per promuovere la ratifica da parte dell’Italia del Trattato ONU di proibizione delle armi nucleari TPNW nell’ambito delle attività della International Campiagn to Abolish Nuclear Weapons (ICAN).

La Campagna “Italia, ripensaci” si coordina con le altre campagne nazionali a sostegno dell’entrata in vigore del Trattato sulla Proibizione delle Armi Nucleari, in primo luogo con quelle portate avanti nei paesi la cui situazione è più simile a quella italiana: il Belgio, la Germania e i Paesi Bassi, tutti paesi europei membri della Nato e che ospitano armi nucleari statunitensi sul proprio territorio.

Un importante emendamento che conferma la Città di Tursi in prima linea contro l’assurdità e le atrocità della guerra“.

a
a

MATERANEWS.NET
(Autorizzazione Tribunale n. 473)