A MATERA LAVORATRICI SUL PIEDE DI GUERRA: “NESSUN RISCONTRO DAL COMUNE”

CGIL, CISL e  UIL della provincia di Matera ieri hanno proclamato lo stato di agitazione del personale in servizio presso le Cooperative sociali Jan Patocka – Nuova Civiltà di Matera.

I sindacati hanno spiegato che:

“Lo stato di agitazione è motivato dal fatto che l’Amministrazione comunale non ha dato seguito agli incontri  tenutosi in Prefettura in data 3 maggio e 12 luglio 2017 che avrebbe dovuto affrontare i problemi relativi alla gestione degli asili nido nel comune di Matera, sottolineando, inoltre, che il sindaco di Matera, nonostante le richieste, ha ritenuto non  dare riscontro per  affrontare e risolvere le suddette problematiche”.

Pertanto, la CGIL – CISL e UIL della Provincia di Matera e le lavoratrici, dipendenti delle Cooperative Jan Patocka e La Nuova Civiltà, hanno chiesto la convocazione di un tavolo urgente per discutere delle problematiche generali relative alla gestione degli asili nido e le modalità di proseguimento delle attività che contemperi la qualità e l’uniformità del servizio e la salvaguardia degli attuali livelli occupazionali e delle professionalità ivi impiegate.

Infine i sindacati hanno concluso:

“In caso di mancato rispondenza si vedranno costretti ad organizzare tutte le forme di proteste contro questa Amministrazione che continua a negare il confronto con le organizzazioni sindacali sulle problematiche riguardanti la tutela del servizio e delle lavoratrici del servizio asilo nido”.

a
a

MATERANEWS.NET
(Autorizzazione Tribunale n. 473)