MANCA POCO! QUESTA GRANDISSIMA OPERA A MATERA STA PER ESSERE DISTRUTTA. LE FOTO

Ieri e oggi, 19 e 20 Gennaio 2018, a Matera si respira un’aria di festa, di trionfo e di attesa.

Ieri è iniziato il conto alla rovescia verso l’evento di Matera 2019 Capitale europea della Cultura.

Ieri esattamente ad un anno dalla cerimonia inaugurale (del 19 Gennaio 2019), la Fondazione Matera Basilicata 2019 ha avviato il countdown con la festa collettiva del “Meno uno”.

Per l’occasione, ieri gli abitanti e i visitatori della città hanno costruito una gigantesca architettura in cartone, ideata dall’artista visivo Olivier Grossetête, che allude in modo simbolico alla tradizione della città dei Sassi.

Ieri sera verso le ore 19:30 l’enorme struttura di cartone ha preso forma con una fedele riproduzione di chiesa e campanile ma il momento clou è stato raggiunto nel momento in cui il ballerino-arrampicatore Antoine Le Menestrel ha regalato alla piazza gremita di gente una performance mozzafiato scalando l’opera fino in cima.

In tremila hanno assistito, tra suspense e silenzio, a questo spettacolo incredibile.

Interessante anche il nuovo progetto discografico di musica elettronica Demonology HiFi.

Oggi piazza Vittorio Veneto si trasformerà in un palco su cui verranno raccontate le modalità di coinvolgimento dei cittadini nelle varie progettualità di Matera 2019, con Filippo Solibello, conduttore di Radio2 e Doris Zaccone di Radio Capital.

E oggi pomeriggio i cittadini smonteranno tutti insieme la grande architettura.

La nostra splendida città dei Sassi ancora una volta diventa teatro di uno spettacolo unico nel suo genere che rimarrà impresso nella storia di Matera.

Di seguito le foto scattate in piazza poco fa:

a
a

MATERANEWS.NET
(Autorizzazione Tribunale n. 473)