Luciano, Angela e Donatella sono i 3 lucani scelti per un incontro speciale con Papa Francesco!

Dalla Basilicata alla Santa Sede: Donatella e Luciano dell’Arcidiocesi di Acerenza sono i due giovani scelti per un’udienza particolare voluta dal Papa.

Si tratta di una tradizione che si ripete ogni anno (dal 1974 per volere del Papa di allora, Paolo VI) che coinvolge alcuni ragazzi dell’Associazione Cattolica Italiana invitati in Vaticano, pochi giorni prima del Natale, per gli auguri.

È un incontro speciale, al quale è prevista la partecipazione di sole 12 diocesi, ciascuna rappresentata da due ragazzi (un maschio e una femmina) e da un educatore.

Un incontro ristretto e molto significativo , nel quale la gioia espressa dai ragazzi viene condivisa con calore e amicizia dal Papa.

Donatella Russo e Luciano Pietrafesa, che frequentano la scuola elementare, appartengono rispettivamente alla parrocchia di Castelmezzano e di Pietragalla.

L’educatrice Angela Quaglietta, del comune dolomitico, ha accompagnato i due bambini a Roma vivendo affianco a loro questa esperienza unica e piena di emozioni:

“È stata un’esperienza indescrivibile, colma di gioia e fede.

Donatella e Luciano sono stati scelti, secondo le rigide regole imposte dal protocollo, per la loro assidua frequenza agli incontri Acr e per opere in cui si sono distinti.

Quest’anno è toccato a noi della Diocesi acheruntina e l’udienza è avvenuta proprio nell’anno in cui celebriamo i 150 anni dalla nascita dell’Associazione Cattolica.

Siamo stati doppiamente fortunati”.

Dopo l’incontro con Papa Francesco i 36 ospiti italiani, compresi i 3 lucani, hanno partecipato alla diretta televisiva di TV2000.

Questo viaggio è stato davvero il regalo più bello che Angela, Donatella e Luciano potessero desiderare:  la benedizione del Papa, l’averlo di fronte, stringergli la mano, parlare con lui è davvero un’esperienza che custodiranno per sempre nei loro cuori.

Di seguito le foto dell’udienza a Roma da Papa Francesco svoltasi lo scorso 20 Dicembre.

 

a
a

MATERANEWS.NET
(Autorizzazione Tribunale n. 473)