È LUCANO L’ARBITRO PIÙ GIOVANE D’ITALIA: COMPLIMENTI

L’arbitro più giovane di Italia ha 13 anni si chiama Damiano Bellini ed è lucano.

Oggi alle ore 14:00 Damiano è stato ospite a “Quelli che il calcio” su Rai 2.

Lo scorso Novembre ha ricevuto l’idoneità di arbitro amatoriale Csi dal centro sportivo italiano.

A diffondere la notizia è stato il comitato italiano del Csi di Modena che ha spiegato:

“La sua, più che una passione, è una ‘missione’: nel 2016 inizia la sua ‘gavetta’ sui campi da calcio della provincia, qui conosce il suo amico Lamin, profugo integrato nella comunità di Formigine (Modena) che assieme ai suoi amici si ritrova al pomeriggio per giocare a calcio nel parco vicino casa.

Damiano si accorge che il loro gioco non conosce regole, e così inizia la sua vocazione, il suo diletto verso quella che potrebbe diventare una lunga e appassionante carriera, quella di arbitro”.

Damiano Bellini subito dopo aver ottenuto il patentino dal Csi ha esordito lo scorso 18 Novembre al Campo Bora di Formigine (Modena), durante una partita della categoria Pulcini a 9 tra le formazioni Pgs Smile contro Pavullo.

Il giovanissimo arbitro ha già fatto pratica nei mesi scorsi con i due match ‘Diamo un calcio al razzismo’ e il triangolare del ‘Settembre Formiginese’ che ha visto affrontarsi Nazionale italiana amputati, Pgs Smile e Nazionale deejay”.

Damiano, che risiede a Formigine, in provincia di Modena, è figlio di Anna Lauciello e Stefano Bellini, i nonni materni Donato Lauciello e Rosa Caprara risiedono tutt’ora a Campomaggiore (PZ).

Facciamo i complimenti a questo piccolo ma grande orgoglio lucano per aver iniziato a praticare le buone pratiche di sport sin da piccolo.a
a

MATERANEWS.NET
(Autorizzazione Tribunale n. 473)