La Patrona della Basilicata è arrivata ad Aliano! 4 giorni di festa, ecco il programma

Ieri pomeriggio, Giovedì 7 Marzo, la Madonna Nera di Viggiano (PZ) è arrivata ad Aliano (MT).

Ricordiamo che la patrona della Basilicata è approdata nel comune materano per il Giubileo Straordinario Aloisiano in onore di San Luigi Gonzaga, in quanto il paese di Aliano è l’unico comune lucano ad avere una chiesa dedicata al Santo.

Ecco il programma reso noto dallo stesso Comune di Aliano:

“Grazie ad una chiesa dedicata a San Luigi Gonzaga, Aliano è l’unico paese della Basilicata sede di Giubileo Straordinario.

Dal 9 Marzo 2018 l’ Amministrazione Comunale, unitamente a:

  • la Parrocchia Proprietaria della Chiesa Giubilare;
  • il Parco Letterario Carlo Levi;
  • il Circolo Culturale N. Panevino e la Pro-Loco Aliano;

hanno elaborato un programma di ampio spessore che abbraccia iniziative religiose e socio-culturali attraverso varie attività, atte a favorire e rafforzare quei valori che il giovane ed eroico Santo ha praticato, lasciando alle generazioni future una grande testimonianza.

Dopo le numerose iniziative svoltesi nell’arco dello scorso anno, a conclusione del Giubileo sono previste 4 intense giornate, dal 7 al 10 Marzo 2019, per celebrare la fine dell’Anno Giubilare con festeggiamenti religiosi e manifestazioni socio-culturali.

Tali festeggiamenti inizieranno Giovedì 7 Marzo con l’arrivo e l’accoglienza della Statua della Madonna di Viggiano, Regina e Patrona della Lucania, volendo intenzionalmente richiamare il forte legame che c’è tra Aliano e la Città di Viggiano, così come Carlo Levi descrive nella sua grandiosa opera, “Cristo si è fermato ad Eboli”:

‘Pioggia non venne neppure nei giorni seguenti, malgrado la processione, le invocazioni di don Trajella e le speranze dei contadini.

La terra era troppo dura per lavorarla, le olive cominciavano a risecchire sugli alberi assetati; ma la Madonna dal viso nero rimase impassibile, lontana dalla pietà, sorda alle preghiere, indifferente natura.

Eppure gli omaggi non le mancano: ma sono assai più simili all’omaggio dovuto alla Potenza, che a quello offerto alla Carità.

Questa Madonna nera è come la terra; può far tutto, distruggere e fiorire; ma non conosce nessuno, e svolge le sue stagioni secondo una sua volontà incomprensibile.

La Madonna nera non è, per i contadini, né buona né cattiva; è molto di più.

Essa secca i raccolti e lascia morire, ma anche nutre e protegge; e bisogna adorarla.

In tutte le case, a capo del letto, attaccata al muro con quattro chiodi, la Madonna di Viggiano assiste, con i grandi occhi senza sguardo nel viso nero, a tutti gli atti della vita’.

La giornata di Venerdì 8 Marzo sarà interamente dedicata ai giovani con il Giubileo della Scuola, che vedrà coinvolti gli studenti di Aliano presso l’Auditorium dei Calanchi.

I festeggiamenti continueranno Sabato 9 Marzo con un concerto bandistico e lo scoprimento del logo dell’Anno Giubilare Aloisiano, realizzato dall’artista lucana Irene Grieco.

Nel pomeriggio:

  • la Santa Messa concelebrata da S. E. Rev.ma Mons. Salvatore Ligorio, Arcivescovo Metropolita di Potenza-Muro Lucano-Marsico Nuovo, il Vescovo Diocesano S.E. Mons. Giovanni Intini con la partecipazione del Rettore della Basilica del Sacro Monte di Viggiano Don Paolo D’ Ambrosio e il Parroco della Chiesa Giubilare di San Luigi Gonzaga Don Pietro Dilenge;
  • a seguire la processione con la Statua di San Luigi Gonzaga e la Statua della Madonna di Viggiano accompagnate dalla Banda di Bracigliano;
  • e a conclusione della giornata fuochi pirotecnici e concerto di Enzo Avitabile.

La giornata di Domenica 10 Marzo vedrà concludersi le iniziative giubilari con la Santa Messa e l’accompagnamento della Statua della Madonna di Viggiano, che lascerà il paese leviano per far ritorno nella sua Basilica.

Seguirà una serata musicale che vedrà esibirsi un gruppo folk viggianese”.

a
a

MATERANEWS.NET
(Autorizzazione Tribunale n. 473)