Coronavirus Matera, “Le Iene” mostrano l’Ospedale al collasso! “Nella sanità gli errori li paghi con i morti”. Ecco l’intervista

La trasmissione “Le Iene” torna in Basilicata, precisamente a Matera, per occuparsi delle criticità che interessano la Sanità e della situazione drammatica che sta colpendo l’Ospedale “Madonna delle Grazie”.

Ai microfoni di Roberta Rei, infermieri e medici raccontano delle difficoltà tecniche e anche umane con cui si confrontano tutti i giorni:

“Facciamo a malapena assistenza spirituale.

Mi viene da dire: ‘Teneteli a casa i malati, almeno muoiono con qualcuno vicino! Non da soli’.

A Matera ci sono 5 infettivologi a combattere contro la seconda ondata.

C’è un infermiere ogni 16 malati, ma come si fa?

Abbiamo 3 reparti Covid nell’Ospedale e l’altro giorno ero l’unico ad occuparmene.

Da solo, in mezzo a 90 pazienti.

Non abbiamo più i saturimetri.

Come facciamo a sapere quando a un paziente manca l’aria e non riesce a respirare?

La porta d’ingresso del Reparto Covid è spalancata e tutti possono entrare.

Ora hanno aperto un Covid hotel che è a un’ora dall’Ospedale e per portarci i pazienti bisogna fare uno sterrato e passare su una scaletta dove non ci passa neppure la barella.

Nella sanità gli errori li paghi con i morti.

Questi non sono morti, sono omicidi, perché non hai fatto nulla per prevenirli”.

Cosa ne pensate?

Ecco alcune immagini del servizio.

a
a

MATERANEWS.NET
(Autorizzazione Tribunale n. 473)