Coronavirus: a Matera e provincia “Nessun liberi tutti”! Intensificati i controlli, ecco i dettagli

Questa la sintesi del Prefetto di Matera Rinaldo Argentieri al termine del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica riunitosi questa mattina in Prefettura:

“Le graduali riaperture che hanno avuto luogo nei giorni scorsi nelle regioni in zona gialla, come la possibilità di consumare all’aperto nei bar e ristoranti, non devono indurre ad un’inconsapevole abbassamento dell’attenzione, anche e soprattutto nelle regioni, come la nostra, ancora in arancione e quindi maggiormente a rischio”.

Ennesimo appello, dunque, da parte del Prefetto, al senso di responsabilità di noi tutti ma anche direttiva alle Forze dell’ordine e alle Polizie locali di incrementare i controlli, soprattutto nelle zone più frequentate nei fine settimana, come i lidi ed i pubblici esercizi lungo la costa.

Vigilanza potenziata anche nei centri storici dei principali Comuni.

Attenzione forte anche al settore dei trasporti pubblici, soprattutto studenteschi, sia a bordo degli autobus sia ai capolinea, e lungo le direttrici viarie verso le regioni limitrofe.

Erano presenti alla riunione, insieme con il Prefetto:

  • il Questore Nicolì;
  • il Vice Comandante Provinciale dei Carabinieri T. Col. Mancini;
  • il Comandante della Guardia di Finanza Col. Cardellicchio;
  • in videoconferenza il Presidente della Provincia Marrese;
  • l’Assessore Tantone del Comune di Matera;
  • i Sindaci di Policoro (MT), Pisticci (MT) e Montescaglioso (MT);
  • la Commissaria straordinaria di Bernalda (MT) Iaculli;
  • la componente della Commissione straordinaria di Scanzano Jonico (MT) Camerini;
  • la Vicesindaca di Ferrandina (MT) Murante.

a
a

MATERANEWS.NET
(Autorizzazione Tribunale n. 473)