Basilicata, pazienti oncologici: “Assicurare la possibilità di preservare la fertilità”. I dettagli

L’Assemblea consiliare ha approvato all’unanimità una mozione del consigliere Vizziello (FdI) riguardante misure dirette a tutelare la fertilità nei pazienti oncologici.

Il documento è stato sottoscritto, in Aula, anche dai consiglieri Quarto (Bp), Leggieri, Perrino e Carlucci (M5s), Sileo, Aliandro e Cariello (Lega), Braia (Iv), Acito (Fi).

Con il documento si impegna:

“La Giunta regionale a definire per le persone interessate un percorso diagnostico assistenziale (Pdta) atto ad assicurare la possibilità di preservare la propria fertilità mediante un percorso di crioconservazione degli spermatozoi e degli ovociti, quale scelta consapevole in ordine alla patologia da cui affetti.

Si impegna, altresì, la Giunta, ad istituire presso uno dei centri di fecondazione assistita del servizio sanitario regionale un ‘centro di conservazione dei gameti’ che abbia i requisiti previsti dalla legge e sia punto di riferimento sia dei reparti oncologici ed ematologici regionali sia dei cittadini che intendono preservare la fertilità.

Chiesto l’impegno, anche, a promuovere una campagna di informazione rivolta ai pazienti e agli operatori del settore, al fine di divulgare la cultura della preservazione della fertilità in ambito oncologico, rendendo noto il centro specializzato della rete regionale al quale rivolgersi e mettendo a disposizione dell’utenza un numero telefonico dedicato che possa soddisfare ogni informazione richiesta”.

Successivamente, su richiesta del consigliere Cifarelli, il presidente dell’Assemblea Cicala ha aggiornato i lavori del Consiglio regionale a data da definirsi.a
a

MATERANEWS.NET
(Autorizzazione Tribunale n. 473)