DOPO IL VIAGGIO IN BASILICATA, LA CHEF PIÙ FAMOSA DELLA POLONIA, PORTA I NOSTRI PIATTI TIPICI IN TUTTO IL MONDO

Dopo il viaggio in Basilicata, una popolare chef polacca, inserisce i piatti tipici lucani nel suo menù e condivide con la nostra terra il titolo appena ricevuto di “Chef Donna 2018 per la Polonia” da una guida tra le più famose al mondo.

Si tratta di Iwona Niemczewska che lo scorso Ottobre ha scelto di visitare i luoghi più suggestivi della Basilicata per coronare il suo sogno d’amore a Pietrapertosa (PZ)?

La coppia  si rivolse all’agenzia viaggi di Potenza “Vite in Viaggio” manifestando la volontà di sposarsi in Basilicata preferendo: “un paese, una chiesa e un ristorante di pietra”.

Per la realizzazione di questo sogno l’agenzia si affidò a Chiara Vigna di Pietrapertosa che si occupa da anni di export di prodotti alimentari per la società Centrale Acquisti Ltd di Potenza.

Oggi Iwona, ci ha fatto sapere di aver vinto il titolo di Chef Donna 2018 per la Polonia, che è uno dei 5 titoli messi a concorso ogni anno da Gault & Millau (una rivista che attualmente considerata assieme alla Guida Michelin tra le più influenti nel suo ambito).

Gault & Millau recensisce le prestazioni gastronomiche di chef, ristoranti e hotel in Francia e varie altri paesi tra cui Ungheria, Svizzera, Germania, Austria e Benelux.

La cosa che inorgoglisce la nostra terra è sapere che tante specialità enogastronomiche lucane, che lei ha apprezzato durante il suo viaggio in Basilicata, sono entrate a far parte del suo menù.

Iwona infatti ha un ristorante a Stettino che si chiama Z DRUGIEJ STRONY LUSTRA tradotto significa “Dall’altra parte dello specchio”.

Abbiamo intervistato la chef polacca innamorata della Basilicata:

Chi è Iwona Niemczewska?

Un’ avvocatessa di successo che ha deciso di seguire i suoi sogni e diventare una chef senza compromessi per servire il meglio della cucina contemporanea ai suoi clienti.

Perchè ha scelto di diventare una chef?

Per fare ciò che davvero mi piace, cucinare è la mia passione.

Posso esprimere me stessa attraverso la cucina, ho un feedback immediato sul mio lavoro, è grandioso essere così vicino ai clienti.

La cucina da tante opportunità di essere creativi, di inventare, di giocare con gli aromi, i sapori.

È un grande lavoro.

Qual è il suo legame con l’Italia?

L’italia mi piace molto, quando penso a dove andare, la prima idea è sempre stata l’Italia.

Semplicemente amo questo paese: grande cibo, tempo meraviglioso, gente amichevole, bellissimi paesini.

Perché ha scelto Pietrapertosa per il suo matrimonio?

Per i miei amici italiani che mi hanno suggerito di scegliere quel paesino.

Non ci ero mai stata prima, non sapevo nemmeno delll’esistenza di Pietrapertosa.

Quando sono venuta qui a Luglio sono stata davvero affascinata dalla bellezza di quel posto, ma quello che mi ha davvero convinto a scegliere Pietrapertosa è stata la comunità locale molto, molto ospitale.

Ho sentito che essi davvero volevano che mi sposassi li.

Cosa ha riportato con se in Polonia dalla Basilicata?

Soprattutto meravigliosi ricordi e come sempre, quando torno dall’Italia, campioni di cibi e vestiti.

Quali sono i suoi progetti se pensa alla Basilicata?

Ho sempre cercato di trarre ispirazione dai miei viaggi, e lo stesso è avvenuto per la Basilicata.

Ho inserito nuovi piatti nella mia cucina.

Che ne dice di questo premio?

Lo scorso anno ho avuto una nomination per questo premio, quest’anno ho vinto il titolo di Chef Donna 2018 per la Polonia, che è uno dei 5 titoli messi a concorso ogni anno da Gault & Millau.

Cosa significa per lei?

Apprezzamento del mio lavoro a conferma che la strada da me intrapresa senza scorciatoie alla fine ha vinto.

Perchè ha chiamato il suo ristorante in questo modo?

E’ molto simpatico e strano.

La mia ambizione era creare qualcosa di non ovvio, sorprendente, che andasse in direzione opposta rispetto alla maggior parte dei ristoranti.

Era anche il periodo in cui il film di Tim Burton “Alice nel paese della meraviglie” con Mia Wasikowski (che ha vissuto un anno a Stettino dove vivo e  lavoro) veniva proiettato nei cinema.

In quel momento mi fu chiaro che il mio ristorante avrebbe dovuto ispirarsi a quel film ed è stato proprio così.

Facciamo i complimenti a questa grande donna che ha trasformato la sua passione in professionalità condividendo la strada del successo con le genuinità della Basilicata che grazie alla popolarità di Iwona potranno essere conosciute e apprezzate in tutto il mondo.

Di seguito la foto della cerimonia di premiazione in cui Iwona ha ricevuto il titolo di “Chef Donna 2018 per la Polonia”.

a
a

MATERANEWS.NET
(Autorizzazione Tribunale n. 473)