SI AVVICINA LA VISITA DEI VERTICI DEL G7 A MATERA. LA CITTA’ E’ IN FERMENTO: QUI I DETTAGLI DELL’ORDINANZA COMUNALE

Il G7 è composto dai rappresentanti Istituzionali dell’economia italiana, della Francia, della Germania,  del Giappone, del Regno Unito, degli Stati Uniti, del Canada e si riunirà dall’11 al 13 Maggio a Bari.

Come vi avevamo annunciato, Venerdì 12 Maggio è in programma la partenza per una visita guidata a Matera, la Capitale Europea della Cultura per il 2019, dove i rappresentanti del G7 economico visiteranno alcuni ambienti del Sasso Barisano, come “Casa Cava”, il complesso rupestre di “San Nicola dei Greci” e termineranno la visita nella città dei Sassi con la cena di gala nel museo di Palazzo Lanfranchi.

La città è in fermento, molti i commercianti e gli abitanti delle zone interessate dal corteo istituzionale che si chiedono quali saranno le misure di sicurezza adottate per l’occasione che incideranno sulla circolazione stradale e sulla chiusura delle attività commerciali.

Di seguito riportiamo l’ordinanza del Sindaco emanata lo scorso 5 Maggio in attesa di ulteriori aggiornamenti che saranno diffusi oggi dal primo cittadino di Matera e dal Prefetto..

Questi i contenuti dell’ordinanza sindacale 31302 del 5/5/2017:

“La chiusura, per le motivazioni esposte in narrativa il giorno 12 Maggio, dalle ore 14:00 alle ore 24:00, degli esercizi commerciali ricadenti nelle zone sottoindicate, come di seguito delimitate

dal 05/05/2017 al 20/05/2017:

  • Via Ridola subito dopo il civico 42 fino all’incrocio con Via Duni e, sul versante opposto, dal civico 33 (incluso) fino al Bar Lanfranchi (incluso);
  • Via Duni, dall’incrocio con Via Ridola fino all’intersezione con Vico Duni;
  • Via Ridola fino a Via Buozzi;
  • Via Buozzi, civico 131.

-la chiusura  dalle ore 14:00 alle ore 24:00 del giorno 12 Maggio:

  • del Palazzetto dello Sport in Via delle Tamerici;
  • del sito turistico “Casa Grotta” in Vico Solitario;
  • della Madonna dell’Idris;

-l’anticipo  alle ore 13:30 del giorno 12 Maggio della fine dell’attività didattica della scuola del plesso Padre Giovanni Minozzi.

Il parcheggio ubicato nell’area retrostante del predetto istituto è destinato, nel giorno e nelle ore indicate, alle esigenze della locale Questura.

La modifica  della linea di trasporto urbano Sassi con capo linea a Porta Pistola e ritorno, dalle ore 14 alle ore 24:00 del 12 Maggio.

L’estensione alle ore 21:30 della ZTL “Zona Sassi”.

La istituzione  e delimitazione dell’Area di massimo rispetto a cura della Polizia Locale, di presìdi fissi-check point con transenne presidiate da personale dipendente.

La rimozione  lungo il percorso e nelle Aree di massimo rispetto e riservate dei cestini porta rifiuti e dei cassonetti per la raccolta dei rifiuti dalle ore 7:00 alle ore 24:00 del 12 Maggio.

La rimozione  delle fioriere collocate in Piazza San Pietro Caveoso e sulla Via Casalnuovo incrocio con Via Ridola. Si dispone inoltre la collocazione di una fioriera in Via Ridola angolo Via San Francesco la revoca  o, in caso di nuove richieste, il diniego delle autorizzazioni all’occupazione di suolo pubblico dalle ore 7:00 alle ore 12:00 del 12 maggio nelle Aree di massima sicurezza e riservate nonché lungo gli itinerari ed i percorsi dei trasferimenti, come da allegate piantine.

La interdizione  dell’accesso del Parco Lanera, nel tratto ricadente tra Via della Quercia, Via Lanera e la recinzione delle pertinenze FAL dalle ore 14:00 alle ore 24:00 del 12 Maggio.

La individuazione, d’intesa con i Responsabili degli Enti o Società erogatrici dei relativi servizi, di tutti i tombini ricadenti lungo il percorso e nelle Aree di massima sicurezza e riservate, al fine di consentire la bonifica a cura delle FF.OO.

Al termine della bonifica ciascun tombino dovrà essere saldato o adeguatamente sigillato.

E’ demandata  al Dirigente del Settore Polizia Locale l’adozione di tutte le ordinanze di competenza per la disciplina del traffico e della sosta, con l’obbligo della rimozione coatta dei veicoli”.

Ulteriori aggiornamenti saranno forniti nel corso della giornata al termine della conferenza stampa indetta dal sindaco di Matera, Raffaello De Ruggieri e il Prefetto, Antonella Bellomo.a
a

MATERANEWS.NET
(Autorizzazione Tribunale n. 473)