Polizia di Stato di Matera: oltre 2000 i passaporti rilasciati. Ecco come richiederlo

Durante la stagione estiva, è risaputo, le richieste di passaporto aumentano.

Per questo motivo, può essere utile tracciare un bilancio di quello che è stato l’impegno della Polizia di Stato di Matera nello specifico settore, attraverso i dati relativi ai passaporti rilasciati.

Nel periodo in esame, in questa provincia sono stati rilasciati in totale 2.525 passaporti, così ripartiti:

  • Questura di Matera: 1.076;
  • Commissariato di P.S. Policoro: 875;
  • Commissariato di P.S. Pisticci: 574.

In vista della stagione estiva, che sta volgendo al termine, quando statisticamente aumenta considerevolmente il numero di richieste di rilascio del passaporto, la Questura di Matera ha organizzato l’attività dell’Ufficio Passaporti in modo da far fronte con la massima efficienza alle richieste pervenute.

Dalla richiesta, infatti, normalmente occorrono non più di 20-25 giorni per ottenere il titolo di viaggio, indispensabile per viaggiare al di fuori dell’Unione Europea.

Ricordiamo che la domanda per il rilascio del passaporto si deve presentare online, collegandosi al sito https://www.passaportonline.poliziadistato.it/ e accedendo con SPID/CIE.

Il sistema darà la possibilità di fissare l’appuntamento presso l’Ufficio Passaporti della Questura o del Commissariato di P.S.

Da segnalare la novità introdotta dall’art. 20 del Decreto Legge 13 giugno 2023, n. 69, che ha reso più semplice il rilascio del passaporto in caso siano presenti figli minori: per ottenere il rilascio del passaporto a favore di un genitore di figlio minorenne, non è più necessario il consenso dell’altro genitore; viceversa, il passaporto non potrà essere rilasciato nel caso in cui a carico del richiedente sia stato emesso un provvedimento inibitorio da parte dell’autorità giudiziaria.

Tale provvedimento, che impedisce al genitore destinatario di ottenere il passaporto, può essere emesso dal giudice a domanda dell’altro genitore o del pubblico ministero, nei casi in cui vi sia concreto e attuale pericolo che questi possa sottrarsi all’adempimento dei propri obblighi dei confronti dei figli.

La modifica, di fatto, determina una semplificazione del procedimento di rilascio del passaporto o della carta d’identità valida per l’espatrio a favore dei genitori di figli minori. Resta ferma invece la necessità del consenso di entrambi i genitori per il rilascio del passaporto al figlio minorenne.

Servizio passaporto a domicilio

Per il cittadino che ne faccia richiesta al momento della presentazione dell’istanza, sarà possibile ricevere il passaporto al proprio domicilio, usufruendo del servizio offerto da Poste Italiane.

A partire dal 24 luglio 2023 il costo del servizio è di euro 9,30, da pagare in contrassegno al momento della consegna ovvero direttamente all’incaricato di Poste Italiane.

Coloro che intendano fruire di tale servizio, denominato “passaporto a domicilio”, riceveranno, a cura della Questura o del Commissariato, una busta fornita da Poste Italiane che dovranno compilare.

Sarà loro rilasciata una ricevuta con il numero dell’assicurata, al fine di consentire il monitoraggio del processo di consegna sul sito di Poste Italiane.a
a

MATERANEWS.NET
(Autorizzazione Tribunale n. 473)