Pisticci: al via l’attività di monitoraggio per ridurre il rischio di frane e allagamenti! I dettagli

Il Comune di Pisticci in un post pubblico dichiara:

“Hanno preso avvio nella giornata di ieri le attività di monitoraggio del territorio, relative al Programma Operativo Nazionale volto a migliorare le strategie per la riduzione dei rischi idrogeologico, sismico e vulcanico ai fini di protezione civile.

Nell’ambito di tale programma, che coinvolge cinque regioni, i comuni di Pisticci e Lauria sono stati scelti come i paesi lucani nei quali sperimentare un progetto pilota riguardante la mitigazione delle criticità idrauliche e idrogeologiche, attraverso attività di mappatura e studio.

Nei prossimi mesi, l’ing. Debora Presta, Ingegnere ambientale presso il CAMILab – Laboratorio di Cartografia Ambientale e Modellistica Idrogeologica dell’Università della Calabria e l’ing. Pietro Vuono, ricercatore presso l’Università della Basilicata, condurranno attività di monitoraggio del territorio, per realizzare una mappatura delle criticità, che costituirà la base per l’individuazione degli interventi prioritari da realizzare.

I due ingegneri hanno avviato ieri il loro lavoro a Pisticci, compiendo un sopralluogo sulla frana di ‘Fosso Pisciacchio’, cui è seguito un momento di accoglienza presso Palazzo Giannantonio.

Agli ingegneri abbiamo augurato buon lavoro e la massima disponibilità dell’Ufficio tecnico comunale per il supporto necessario”.

a
a

MATERANEWS.NET
(Autorizzazione Tribunale n. 473)