Nel materano in due strutture turistico-ricreative rischio di infiltrazione mafiosa! La decisione del Prefetto

In data odierna il Prefetto di Matera, Sante Copponi, ha adottato a norma degli artt. 84 e 91 del codice antimafia, due provvedimenti di informazione antimafia interdittiva nei confronti di due strutture turistico-ricreative aventi sede sul litorale ionico della provincia di Matera.

Dagli elementi acquisiti in sede istruttoria è stato possibile desumere il rischio di infiltrazione mafiosa derivante da situazioni di contiguità delle imprese con gruppi criminali radicati nel territorio, agevolata da rapporti parentali, oppure da collegamenti diretti con soggetti responsabili di atti di grave turbativa dell’ordine pubblico.

(In copertina: foto d’archivio).a
a

MATERANEWS.NET
(Autorizzazione Tribunale n. 473)