Monta la protesta dinanzi all’ospedale di Tricarico! Ecco cosa sta succedendo

“L’insussistenza del management dell’Asm, a cui tra l’altro in maniera illegittima il governo regionale ha affidato anche il commissariamento del Crob, ha provocato l’ennesima criticità per la sanità territoriale.

E questa volta a lamentare disorganizzazione e carenze è il distretto sanitario di Tricarico”.

Lo dichiara il consigliere regionale Marcello Pittella che si associa al sit in di protesta indetto per questa mattina dal “Comitato per il diritto alla salute pubblica” dinanzi all’ospedale di Tricarico.

Continua Pittella:

“Chiediamo risposte immediate al presidente Bardi per ripristinare l’erogazione dei servizi oggi in affanno quali il laboratorio analisi, la radiologia, la cronica carenza di personale sanitario in alcuni ambulatori e di quello amministrativo presso il distretto.

La disattenzione del governo regionale e delle apicalità dell’Asm sta di fatto creando disagi, anche economici, ai cittadini che a quel nosocomio afferiscono.

Quanto si continua a verificare, oggi a Tricarico ma ieri in altre strutture, non può passare inosservato e necessita di un intervento immediato per una risoluzione”.

Così Carlo Rutigliano, Segretario Regionale di Articolo Uno Basilicata:

“Articolo Uno è accanto alle cittadine e ai cittadini lucani che questa mattina protestano davanti l’ospedale di Tricarico.

Uniamo la nostra voce alla loro per denunciare l’insufficienza dei servizi, la ormai cronica carenza di personale, la riduzione delle prestazioni e la disorganizzazione in cui la struttura è precipitata ormai da tempo.

Quella di Tricarico è la fotografia di un sistema sanitario regionale ormai allo sbando, che da una parte mortifica la professionalità e gli sforzi di tutto il personale sanitario, dall’altra, di fatti, nega ai cittadini il diritto alla cura e alla salute.

Di fronte a questa inadeguatezza, all’inconsistenza gestionale e amministrativa dimostrata l’affidamento del commissariamento del CROB di Rionero allo stesso management dell’ASM suona come l’ennesima, inaccettabile, beffa per i cittadini lucani da parte del Governo Regionale.

Quello della sanità è purtroppo il tassello di un mosaico più ampio di agonia nel quale la destra sta lasciando sprofondare la Basilicata pur di trascinare in avanti la propria esperienza di governo.

Per questo torniamo a chiedere con forza al Presidente Bardi di prendere atto dell’incapacità di questa maggioranza di offrire risposte concrete e tangibili ai lucani e ridare, il più presto possibile, la parola ai cittadini”.

a
a

MATERANEWS.NET
(Autorizzazione Tribunale n. 473)