Matera rende onore a questa splendida pianta simbolo di pace e saggezza! Ecco l’iniziativa in programma

Approvata dall’UNESCO nel 2019 con una risoluzione che invita i governi e le istituzioni del mondo intero a riconoscere il valore dell’albero della pace come albero protettore del nostro pianeta, la Giornata mondiale dell’Olivo del 26 novembre è una data decisiva per sottolineare il ruolo fondamentale dell’olivicoltura nella lotta al cambiamento climatico e nello sviluppo sostenibile delle economie di comunità.

La Giornata Mondiale del 26 novembre è stata istituita dall’UNESCO con l’intento di proteggere l’albero d’olivo e tutelare i valori di cui è simbolo: ricchezza, saggezza e armonia con la natura.

La coltivazione dell’olivo combatte la desertificazione e l’erosione del suolo inoltre sono ampiamente riconosciute le virtù dell’olio di oliva per la salute, le sue proprietà terapeutiche e i suoi benefici alimentari, infine l’olivo è da sempre simbolo di concordia, scambio e pace tra i popoli del Mediterraneo.

In aderenza a questi principi, Slow Food Matera, l’Associazione MUV, e la cooperativa Oliveti Ritrovati venerdì 25 novembre alle 10:00 aspettano i cittadini per una visita all’Oliveto assegnato in gestione dal Comune di Matera alla Condotta Slow Food locale, durante l’incontro sarà possibile adottare un albero di olivo tra quelli forniti da Agrifertile Matera procedendo alla sua piantumazione mentre l’Azienda Agricola Gallo Rosso dona il suo humus di lombrico a sostegno di una coltivazione sostenibile delle piante.

A maggio 2022 l’Oliveto Comunale è stato affidato dal Comune di Matera alle cure della Condotta Slow Food locale insieme alla quale è stato avviato un programma dedicato alla riqualificazione degli oliveti e alla promozione del territorio in ambito enogastronomico.

Le Associazioni vogliono, inoltre, rendere onore a questa splendida pianta ed ai suoi ricchi frutti attraverso una mostra fotografica diffusa tra le vetrine dei negozi del centro.

La Cooperativa Oliveti Ritrovati nasce dalla volontà di diffondere le attività di recupero e coltivazione della pianta di olivo, attività tradizionali e fortemente legate al territorio materano che purtroppo si vanno abbandonando, riuscendo a costituire una realtà lavorativa attraverso la quale viene ad oggi impiegato un gruppo di giovani potatori e raccoglitori.

L’Associazione MUV nasce nel 2014 per l’organizzazione di eventi e iniziative volte al recupero, alla salvaguardia e alla valorizzazione della memoria storica e delle tradizioni popolari della città di Matera attraverso progetti legati al mondo della fotografia, al recupero delle tradizioni orali, del dialetto, della cultura musicale popolare, della gastronomia locale.

Le foto dedicate alla vecchia filiera di produzione dell’olio, realizzate da Claudio Bernardi in collaborazione con il MUV – Matera, sono esposte presso:

  • Ridola Viaggi Via RIdola 54/bis;
  • Sartoria Buttiglione Via D. Ridola, 40;
  • Galleria Opera Arte & Arti di Enrico Filippucci Via Ridola, 4;
  • Il Buongustaio di Rosa e Samuele Olivieri Piazza Vittorio Veneto, 1;
  • Bar Pasticceria Schiuma Via XX Settembre, 10;
  • Pelletteria Olivieri Via XX Settembre, 27;
  • Ottica Silvano Via XX Settembre, 47.

a
a

MATERANEWS.NET
(Autorizzazione Tribunale n. 473)