Matera: in queste zone ispezionati i rifiuti abbandonati per risalire ai responsabili! I dettagli

Non solo foto-trappole: contro il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti la Polizia Locale di Matera ha intensificato l’attività di controllo anche attraverso indagini puntuali e ispezioni per verificare il contenuto dei sacchetti e risalire ai trasgressori.

Per svolgere questa attività, il personale della Polizia Locale è stato assistito dagli addetti al servizio di raccolta e spazzamento dei rifiuti.

I controlli sono stati effettuati proprio laddove precedentemente erano sistemati i cassonetti stradali e che, con il passaggio alla raccolta differenziata domiciliare, in alcuni casi diventano luogo di abbandono indiscriminato.

I primi controlli sono stati effettuati nel rione Spine Bianche, precisamente in via Nocera e in via Beneventi.

L’apertura dei sacchetti ha consentito di reperire informazioni per l’identificazione dei responsabili.

Ai tre trasgressori è stata notificata la sanzione di 166,66 euro.

Prosegue, nel frattempo, l’attività di sorveglianza attraverso le fotocamere mobili di controllo ambientale che ha portato a comminare, complessivamente, 190 le sanzioni.

L’assessore all’Ambiente e Sostenibilità, Lucia Summa, dichiara:

“L’abbandono incontrollato di rifiuti ha subìto un deprecabile incremento in seguito alla transizione dalla raccolta stradale a quella porta a porta.

Gli abbandoni, quasi sempre di provenienza domestica, interessano sia le zone del centro cittadino che i quartieri periferici.

Stiamo mettendo in campo iniziative di sensibilizzazione, di educazione ambientale e senso civico, ma c’è un malcostume intollerabile che, oltre ad impattare sul decoro urbano, condiziona anche la qualità e la quantità della raccolta differenziata, e che pertanto richiede un’azione severa a tutela del benessere di tutti i cittadini”.

a
a

MATERANEWS.NET
(Autorizzazione Tribunale n. 473)