Matera: i nostri nonnini pronti a giocare ancora alla tombola Materana grazie all’iniziativa di questi volontari!

Il 2 febbraio è la Candelora o purificazione di Maria e presentazione di Gesù al Tempio.

La ricorrenza chiude il periodo delle celebrazioni natalizie, infatti secondo la tradizione locale, è l’ultimo giorno utile per togliere dalle chiese e dalle case il presepe e per aprire il cammino verso la Pasqua.

Una volta la sera del 2 febbraio i vicinati dei Sassi si riempivano di tante piccole processioni.

Il più piccolo di casa portava il bambinello seguito da parenti e amici con in mano una candela, intonando canti come “Tu scendi dalle stelle”.

Al rientro a casa ci si intratteneva cantando e ballando con l’aiuto di una semplice fisarmonica.

Per questo motivo Il MuV Matera – Museo Virtuale della Memoria- non poteva che concludere le feste Natalizie con la ormai classica Tombolata Materana (il gioco natalizio più radicato nella tradizione Materana) presso la Casa di riposo Brancaccio di Matera.

Questa è la tappa conclusiva di un lungo percorso che nel periodo Natalizio ha coinvolto piccoli, giovani ed anziani nella piazza centrale, nelle periferie, nei borghi e nelle scuole.

Il 2 febbraio, alle 9,30 nei locali della Residenza Brancaccio.

Dopo i saluti del Sindaco, i volontari dell’associazione intratterranno gli anziani ospiti coinvolgendoli nel simpatico gioco rivisitato in chiave Materana, riportando alla memoria antiche storie e tradizioni popolari. Animerà l’evento Angelo Sarra con le sue citazioni dialettali.

I premi sono stati gratuitamente offerti dall’Amministrazione Comunale, dalla ditta Symbolum e dalla stessa associazione MuV Matera.

Con il patrocinio della Città di Matera.

a
a

MATERANEWS.NET
(Autorizzazione Tribunale n. 473)