Matera: i giovani cittadini sempre più protagonisti alla vita della città! Ecco l’iniziativa

L’amministrazione comunale di Matera, guidata dal sindaco Domenico Bennardi, ha istituito lo scorso 30 dicembre 2022, l’Assemblea della Consulta giovanile comunale.

Si tratta di un organo consultivo e propositivo per l’Amministrazione, espressione democratica e strumento di partecipazione dei giovani cittadini di età compresa tra i 16 e i 35 anni, alle scelte politiche rivolte al loro mondo.

All’Avviso di candidatura, pubblicato nel mese di settembre 2022, hanno risposto 84 giovani residenti o domiciliati a Matera, 82 dei quali in possesso dei requisiti di partecipazione previsti dal Regolamento, approvato con delibera di consiglio comunale.

Agli 82 componenti si aggiungono, come da Regolamento, quali membri di diritto, il presidente della Consulta provinciale studentesca, i rappresentanti di Istituto delle scuole secondarie di secondo grado di Matera ed i rappresentanti degli studenti dell’Università degli studi di Basilicata.

L’Assemblea elegge il presidente con votazione a scrutinio segreto, alla prima votazione con maggioranza dei 2/3.

Ogni componente potrà esprimere una preferenza; in caso di mancata elezione si procederà a una nuova votazione e risulterà eletto il candidato che riporti la maggioranza assoluta dei voti dei componenti l’Assemblea.

Gli organi della Consulta restano in carica per due anni e sei mesi.

Spiega il sindaco:

Tra gennaio e febbraio, è previsto già il primo insediamento dell’Assemblea, a cui seguirà la nomina del presidente e dell’ufficio di Presidenza che consentirà alla Consulta di entrare in piena attività, e garantirà il protagonismo dei giovani cittadini materani“.

Piena soddisfazione è stata espressa dall’assessore alle Politiche giovanili, Valeria Piscopiello, per il lavoro svolto dal nuovo ufficio comunale di settore, che con grande impegno ha gestito la procedura di costituzione dell’Assemblea, mettendo finalmente Matera al pari di altre città italiane, sul tema della partecipazione attiva dei giovani alla vita della città”.a
a

MATERANEWS.NET
(Autorizzazione Tribunale n. 473)