Matera, Bardi all’inaugurazione della stazione Fal: “È un simbolo per la Regione che lotta da tempo per uscire dall’isolamento”

Il presidente della Regione Basilicata Vito Bardi, oggi 13 Novembre, ha partecipato alla cerimonia di inaugurazione della nuova stazione delle Ferrovie Appulo Lucane a Matera.

Di seguito il commento rilasciato dal Governatore alla stampa.

“Una stazione non è solo un luogo di partenze e di arrivi.

È un simbolo, e lo è in particolare per noi in Basilicata, una regione che, fra luci e ombre, lotta da tempo con tutte le sue forze per uscire dall’isolamento infrastrutturale e sostenere così, anche attraverso una mobilità moderna e sostenibile, quel processo di sviluppo basato sul valore della cultura che questa città ha saputo fare proprio in questo importantissimo anno che volge al termine.

Oggi, viene inaugurata un’opera di grande valore, che l’architetto Stefano Boeri ha voluto iscrivere nel lungo percorso urbanistico volto a riconnettere le varie parti di questa città densa di storia.

Un’opera realizzata in tempi rapidi – e questo va sottolineato perché purtroppo non sempre accade – e dotata delle più avanzate tecnologie, che contribuirà certamente a rendere più accogliente e funzionale l’ingresso in città per i tanti visitatori che arrivano a Matera.

Ma che speriamo possa aiutare a migliorare anche gli spostamenti di tanti materani che per ragioni di studio e di lavoro si recano a Bari.

Ci auguriamo inoltre che la capitale europea della cultura per il 2019 possa vedere al più presto completato il progetto che riguarda la sistemazione dell’intera area circostante.

Il trasporto ferroviario ricopre una importanza decisiva nel disegno in questo disegno di sviluppo delle infrastrutture; e se da un lato seguiamo con attenzione il progetto volto a migliorare il servizio delle Fal fra Matera e Bari, riducendo i tempi di percorrenza e facendo entrare a pieno titolo nel trasporto urbano le navette su ferro, dall’altro siamo impegnati a perseguire l’altro imprescindibile obiettivo di completare finalmente il collegamento fra Matera e Ferrandina, sulla direttrice della rete nazionale ferroviaria.

Confermiamo, inoltre, l’impegno della Regione per mantenere il servizio su gomma che negli ultimi mesi ha visto collegamenti utili e frequenti fra Matera e l’aeroporto di Bari.

Solo attraverso adeguati investimenti sulle infrastrutture e sul sistema della mobilità sarà possibile rendere più attrattivo il nostro territorio e ridare alla Basilicata la centralità che merita nel Mezzogiorno e nel rapporto con il resto del Paese e con l’Europa.

A Matera oggi facciamo un altro passo avanti in questa direzione.

Sappiamo che la strada è difficile e piena di ostacoli, ma come Regione Basilicata siamo fortemente impegnati ad affrontare e risolvere i problemi legati alla piena funzionalità delle infrastrutture e dei trasporti.

Mi rivolgo al sottosegretario Margiotta, per chiedere che il governo sia vicino alla nostra terra.

Il fatto di avere un sottosegretario lucano alle Infrastrutture ci inorgoglisce ma, allo stesso tempo, fa sì che si responsabilizzi maggiormente il Governo.

Ho avuto modo di parlare con il ministro De Micheli, che verrà qui prossimamente in visita, e sono convinto che il Governo ci sosterrà in questa azione.

Il cammino non è semplice ma una regione senza infrastrutture è una regione isolata ed abbiamo bisogno del sostegno straordinario da parte del Governo nazionale”.

a
a

MATERANEWS.NET
(Autorizzazione Tribunale n. 473)