È materana una dei 10 finalisti del Premio dedicato ai migliori ricercatori italiani under 35!

È materana una dei 10 finalisti del Premio GiovedìScienza, dedicato ai ricercatori under 35 di tutti gli enti di ricerca italiani, organizzato da CentroScienza Onlus:

“Giunto alla sua nona edizione, il Premio è nato nel 2011 per incoraggiare i protagonisti della ricerca alla comunicazione della scienza.

Le nove edizioni hanno coinvolto 494 candidati con le loro ricerche, dalla Biologia alla Neurologia, dall’Astrofisica all’Ingegneria e all’Informatica.

Il 23 settembre dalle ore 10, in diretta streaming dal canale YouTube di GiovedìScienza, la finale del Premio.

64 le candidature pervenute per l’edizione 2020, 35 ricercatrici e 29 ricercatori, provenienti dalle principali università e centri di ricerca italiani, con argomenti che spaziano dalla biologia alla fisica, passando per la termodinamica e la medicina.

101 giurati hanno valutato i candidati e selezionato in base al merito scientifico la rosa dei dieci finalisti.

Tra questi c’è la materana Marilena Marraudino, nata a Tricarico e laureata in Biologia all’Università di Pisa e dottorata in Neuroscienze all’Università di Torino.

Il progetto con cui la giovane ricercatrice prova ad aggiudicarsi il titolo di migliore ricercatrice italiana under 35 porta il titolo: ‘Generazione soia (Endocrine Disrupting Chemicals, EDCs)’, una ricerca che vede protagonista la soia, alimento ricco di genisteina, un interferente endocrino naturale che può causare la predisposizione per i bambini alimentati con latte di soia all’obesità e all’infertilità in età adulta.

Sarà una competizione a suon di dati scientifici e suggestioni in cui vincerà il merito ma rivestirà ruolo cruciale anche la dote comunicativa.

A giudicare gli interventi una Giuria Tecnica, composta da 5 professionisti, Accademici ed esperti della comunicazione scientifica, ed una Giuria Popolare, composta da 5 classi delle scuole secondarie di secondo grado.

Per il vincitore è previsto un premio in denaro del valore di 5000 euro e l’opportunità di raccontare la propria ricerca al pubblico di GiovedìScienza con una conferenza dedicata nell’edizione 2020/2021.

Non solo, oltre al Premio GiovedìScienza saranno assegnati 3 premi in denaro del valore di 3000 euro ciascuno: Il Premio Speciale Elena Benaduce assegnato dalla Giuria Popolare e riservato a lavori di ricerca che si distinguano per le ricadute sul benessere delle persone e sulla qualità della vita; il Premio GiovedìScienza Futuro, dedicato ai ricercatori che presentino – oltre al progetto scientifico – uno studio di fattibilità e il Premio Industria 4.0, rivolto ai candidati che, oltre al progetto scientifico, abbiano sviluppato anche una proposta progettuale inserita in questo ambito”.

a
a

MATERANEWS.NET
(Autorizzazione Tribunale n. 473)