Coronavirus, Elezioni 2020: cittadini alle urne per Referendum e Amministrative! Ecco le misure da rispettare e come si svolgerà il voto

Milioni di italiani, oggi, Domenica 20 Settembre (dalle 07:00 alle 23:00) e domani, Lunedì 21 Settembre (dalle 07:00 alle 15:00), sono chiamati alle urne per esprimersi sul referendum che prevede il taglio dei parlamentari.

Come si ricorderà, in alcune Città si dovrà votare anche per le elezioni amministrative.

Per il referendum, tutti i cittadini che hanno raggiunto la maggiore età dovranno votare Sì oppure No al quesito referendario: laddove vincesse il SI verrebbe ad essere confermata la riforma costituzionale degli articoli 56, 57 e 59 con il taglio di 115 senatori e 230 deputati con la conseguente modifica della rappresentanza democratica.

Se, invece, accadesse il contrario, il Parlamento non subirebbe alcuna modifica.

In tutti i casi non sarà necessario raggiungere il quorum: il risultato sarà valido a prescindere dalla percentuale di elettori che si presenteranno alle urne.

Il fronte che ottiene anche un solo voto in più, vince.

Alle elezioni amministrative, invece, possono votare tutti i cittadini che hanno compiuto i 18 anni e che siano iscritti nelle liste elettorali del comune di residenza.

Bisognerà andare al seggio portando con sé il documento di riconoscimento, la tessera elettorale.

Ecco le norme da seguire per prevenire i rischi di contagio da Covid 19 e permettere lo svolgimento del voto in sicurezza.

Come riporta Sky tg24:

  • “la mascherina che resta obbligatoria anche se dovrà essere tolta dal volto per permettere l’identificazione dell’elettore;
  • all’ingresso non sarà presa alcuna temperatura, la responsabilità del controllo di un’eventuale febbre è affidata ai singoli cittadini. Previste due corsie separate d’ingresso e di uscita delle persone e accessi contigentati;
  • tra le raccomandazioni non si deve andare al seggio con temperatura superiore ai 37,5 gradi o con sintomi da Covid e se si è in quarantena o in isolamento oppure se si è stati in contatto con positivi negli ultimi 14 giorni;
  • i guanti non sono necessari per i cittadini, il loro uso è consigliato solo per le operazioni di spoglio delle schede;
  • il presidente del seggio, invece, dovrà utilizzare i guanti al momento dell’inserimento della scheda elettorale nell’urna anche se, in molti seggi, sarà lo stesso elettore, dopo il voto, a infilare il foglio nell’apposita scatola. Tra le eccezioni c’è la votazione per il Senato in Veneto e in Sardegna: in quel caso l’elettore consegnerà la scheda ai membri del seggio;
  • il numero delle cabine elettorali è condizionato alle dimensioni della stanza del seggio e le cabine sono disposte in modo da far mantenere le distanze di sicurezza tra gli elettori e gli scrutatori;
  • più volte nel corso della giornata dovranno essere igienizzati ambienti, tavoli e cabine elettorali, inoltre dispenser con disinfettanti e gel igienizzante dovranno essere messi a disposizione di tutti i presenti in vari punti del seggio;
  • l’elettore dovrà igienizzare le mani, oltre che all’ingresso, anche quando riceverà la scheda e la matita. È inoltre consigliata una nuova detersione prima di lasciare il seggio;
  • per evitare assembramenti, l’accesso al seggio sarà contingentato e dove possibile ci saranno aree di attesa esterne;
  • possono votare anche coloro che si trovano in quarantena o in isolamento ma con la procedura a domicilio. Tra il 10 e 15 settembre gli elettori dovevano inviare, anche per via telematica, la richiesta al sindaco della propria città di residenza, accompagnata da un certificato dell’asl. Per la votazione arriverà a casa un addetto con camice, mascherina visiera e guanti;
  • nei reparti ospedalieri Covid sono stati allestiti seggi speciali e per gli scrutatori che vi lavoreranno è previsto un compenso maggiorato del 50%;
  • i componenti dei seggi, durante le operazioni elettorali, dovranno indossare la mascherina chirurgica, mantenere sempre la distanza di almeno un metro l’uno dall’altro e igienizzare frequentemente le mani;
  • l’elettore dovrà mantenere un metro di distanza dagli scrutatori, quando indosserà la mascherina, e due metri durante la procedura d’identificazione durante la quale dovrà momentaneamente toglierla”.

a
a

MATERANEWS.NET
(Autorizzazione Tribunale n. 473)