Basilicata, queste ricamatrici lucane alla ribalta internazionale: scelte da Fendi, prestigiosa casa di alta moda! I dettagli

Bellissime notizie per la Basilicata e in particolar modo per Anzi (PZ).

L’Amministrazione Comunale comunica:

“Con immenso orgoglio e soddisfazione vogliamo condividere con tutti i nostri concittadini il raggiungimento di un importantissimo obiettivo: la valorizzazione dell’antica arte del ricamo, mantenuta in vita dalle abili artigiane anzesi, che, grazie alla collaborazione con la Maison Fendi, ha portato alla realizzazione della #FendiBaguette rappresentativa della Basilicata.

Con il progetto ‘Hand in Hand’, di mano in mano, Fendi celebra la qualità e la varietà della maestria artigiana italiana.

La Maison italiana ha invitato 20 atelier, a rappresentanza delle 20 regioni, a reinterpretare la sua borsa iconica BAGUETTE.

Ciascuna creazione baguette reca il nome dell’atelier e un logo dorato pensato appositamente per l’occasione : ‘FENDI HAND IN HAND’.

Questa iniziativa celebra l’impegno della Maison a favore degli artigiani che mantengono in vita preziose tecniche di produzione tradizionale.

Le artigiane anzesi hanno ricamato su lino naturale il prezioso e antico ‘punto ad intaglio’ e i fiori che crescono colorati e spontanei nel nostro territorio.

La semplicità della margherita, il rosso intenso del papavero, la romantica rosa canina, le delicate campanule selvatiche, la precoce viola mammola, la profumata ginestra e le dorate spighe di grano: queste ultime presenti anche nello stemma del comune di Anzi.

Ringraziamo Maria Soave che, con rinnovato amore per il suo paese natio, ha incoraggiato con passione questo progetto creativo.

Ci complimentiamo con le ricamatrici che hanno aderito al progetto:

  • Lucia Buchicchio;
  • Marisa e Antonella Sabatella;
  • Rosa Cilibrizzi;
  • Rossana Tito;
  • Cristina Ruggieri;
  • Rosa Maria Cilibrizzi;

Lucia Giorgio, Presidente della nascente associazione “Ricami di ieri e di oggi”, che collabora con il laboratorio creativo MAMA CREAZIONI di Mariantonietta Sarli.

La presentazione della baguette, avvenuta a Roma e a Milano nello scorso Febbraio, è stata accompagnata da una lettera di presentazione sulla storia e le caratteristiche del ricamo anzese.

Ringraziamo per la gentile collaborazione Donato Ruggieri, Anna Buchicchio e Maria Bonomo e Vincenzo Petrone.

Prendere parte a questo progetto ha richiesto un notevole impegno da parte dell’amministrazione comunale nel coordinare e mediare tra la Maison Fendi e le ricamatrici, che realizzeranno altre dieci borse e alle quali auguriamo un roseo futuro lavorativo, consapevoli della ricchezza che è nelle loro mani.

Per quanto riguarda noi, abbiamo sostenuto e sosterremo tutti i progetti e le iniziative volte alla promozione dell’artigianato e del patrimonio storico culturale, custode delle nostre radici.

Presto sarà girato ad Anzi il video promozionale“.

Così il consigliere regionale di Forza Italia Gerardo Bellettieri:

“Le ricamatrici di Anzi alla ribalta nazionale ed internazionale, grazie alla collaborazione con la Maison di moda Fendi.

Un orgoglio e una soddisfazione apprendere questa notizia, che valorizza il prestigioso lavoro delle ricamatrici che realizzeranno la Fendi Baguette. Con il progetto ‘Hand in Hand’, di mano in mano, Fendi celebra la maestria artigiana italiana. La Maison italiana ha invitato 20 atelier, a rappresentanza delle 20 regioni, a reinterpretare la sua borsa iconica Baguette. Ciascuna creazione baguette reca il nome dell’atelier e un logo dorato pensato appositamente per l’occasione ‘Fendi Hand In Hand’.

Le artigiane anzesi hanno ricamato su lino naturale il prezioso e antico ‘punto ad intaglio’ e i fiori che crescono colorati e spontanei nel nostro territorio. La semplicità della margherita, il rosso del papavero, la rosa canina, le campanule selvatiche, la viola mammola, la profumata ginestra e le dorate spighe di grano, queste ultime presenti anche nello stemma del comune di Anzi.

Le ricamatrici realizzeranno altre dieci borse, potendo dare dimostrazione della propria arte e dell’importanza di preservare le tradizioni.

Mi complimento con le ricamatrici che hanno aderito al progetto: Lucia Buchicchio, Marisa e Antonella Sabatella, Rosa Cilibrizzi, Rossana Tito, Cristina Ruggieri, Rosa Maria Cilibrizzi, Lucia Giorgio, Presidente della nascente associazione ‘Ricami di ieri e di oggi’, che collabora con il laboratorio creativo Mama Creazioni di Mariantonietta Sarli. Faccio i miei complimenti all’amministrazione comunale che ha fatto in modo che questo importante traguardo venisse raggiunto, e seguirò con attenzione gli sviluppi di questo importante progetto”.

Ecco due scatti che immortalano le ricamatrici e la reinterpretazione dell’iconica borsa.

a
a

MATERANEWS.NET
(Autorizzazione Tribunale n. 473)