Basilicata: cerbiatto finisce in un torrente! I dettagli

E’ stato trovato dentro il torrente Frida in stato di ipotermia ma, per un giovane cerbiatto, la storia ha avuto un lieto fine.

Sono stati i militari della Stazione Carabinieri Parco di San Severino Lucano e Noepoli ad intervenire in località “Bosco Magnano” nel Comune di San Severino Lucano e a trarre in salvo l’animale.

Tutto ciò grazie alla segnalazione di alcuni turisti i quali rientrando da un’escursione a piedi nel bosco hanno notato l’animale in difficoltà ed hanno avvertito la pattuglia presente nelle vicinanze.

Una volta giunti sul posto i militari hanno accertato che l’animale, in forte stato di ipotermia, giaceva immobile al bordo del torrente con gli arti inferiori del corpo immersi in acqua.

Prontamente avvertito il servizio veterinario questi si sono adoperati per tirare fuori dalle acque l’animale, soprattutto per evitare una probabile morte da ipotermia.

Sul posto sono giunti il Direttore Veterinario dell’Asp di Potenza e il veterinario convenzionato con l’Ente Parco del Pollino che hanno provveduto immediatamente a porre le cure necessarie al cervide.

Un cucciolo femmina di cervo di circa due mesi di età che presentava una lesione a livello vulvare ed era visibilmente sotto stress.

Una volta sedato l’animale, è stato trasportato presso il Cras (centro recupero animali selvatici) di Policoro per le cure antibiotiche e chirurgiche.

A breve si valuterà una sua reimmissione in libertà.a
a

MATERANEWS.NET
(Autorizzazione Tribunale n. 473)