Addio a Enrique Irazoqui, “Il Cristo vivente” nel film di Pasolini girato a Matera

All’età di 76 anni ci ha lasciati Enrique Irazoqui, intellettuale e attivista politico divenuto famoso grazie film di Pier Paolo Pasolini “Il Vangelo secondo Matteo”.

Girato nei Sassi di Matera, come in molti ricorderanno, vedeva l’attore vestire i panni di Gesù.

Come sottolinea l’Associazione Pasolini Matera:

“Per i materani la faccia di Enrique Irazoqui è familiare.

Sta in quella foto appoggiato al muretto dove Pier Paolo Pasolini scruta i Sassi.

Era un momento di pausa durante le riprese de ‘Il Vangelo secondo Matteo’. Era il 1964.

C’era quel sole ferocemente antico eppure Pasolini era elegantissimo, come se dovesse andare alla cresima.

Enrique era un giovane diciannovenne antifranchista capitato lì molto per caso ma magicamente, come in tante cose di Pier Paolo. Era lì ed era Gesù Cristo.

La sua faccia, la sua postura, la sua elegante sobrietà erano quello che Pasolini voleva fossero del suo Cristo, anzi, del Cristo che San Matteo raccontava nel suo Vangelo.

Il Cristo degli ultimi che portava la spada. Enrique è quell’icona perché in quel momento era davvero il Cristo vivente, come credevano tante donne materane che solevano ricordargli che ‘Cristo non fuma’, come lui amava raccontare.

Nessuno skyline photoshoppato, nessuna cartolina dei Sassi, nessun’altra immagine di Matera è più conosciuta nel mondo.

Mimì Notarangelo colse quell’attimo come solo lui sapeva fare, da buon ladro di anime.

Ci ha regalato questo scatto insieme ad altri centomila per raccontarci e ricordarci chi siamo. In questa ci racconta di Enrique e Pier Paolo a Matera nel 1964.

Questa foto appartiene a tutti ma soprattutto a te Enrique, a te che ci hai messo la faccia.

Pace all’anima tua”.

a
a

MATERANEWS.NET
(Autorizzazione Tribunale n. 473)