Tursi, ripresa dei mercati giornalieri, settimanali e mensili. Queste le misure previste

Il Comune di Tursi ha emanato una nuova ordinanza per la riapertura e nuova disciplina dello svolgimento dei mercati giornalieri, settimanali e mensili.

La stessa prevede:

  • “la ripresa, dal prossimo mese di Giugno, delle attività di commercio su area pubblica relative a qualsiasi categoria merceologica nei mercatini settimanali e nel mercato mensile organizzati e gestiti dal Comune, da parte dei titolari di posteggio;
  • di anticipare a lunedì 1 Giugno il primo mercatino del mese in quanto ricadente in giornata festiva di martedì 2 Giugno, al fine di evitare ulteriori posticipi e consentire al più presto la ripresa delle attività commerciali per gli operatori già duramente penalizzati dal blocco dovuto all’emergenza da COVID-19;
  • di disciplinare lo svolgimento dei mercati giornalieri, settimanali e mensili adottando le prescrizioni di seguito specificate.

A CARICO DEL COMUNE:

  • individuazione di un unico varco di accesso all’area mercatale, separato da quello di uscita, con corsie mercatali a senso unico, opportunamente segnalati e presidiati per garantire l’accesso in modo ordinato e, se del caso, contingentato al fine di evitare il sovraffollamento dell’area mercatale per assicurare il distanziamento sociale, garantendo la distanza interpersonale di almeno 1 metro tra gli utenti, ad eccezione dei componenti dello stesso nucleo familiare o conviventi o per le persone che in base alle disposizioni vigenti non siano soggette al distanziamento interpersonale (detto aspetto afferisce alla responsabilità individuale);
  • sorveglianza per assicurare il rispetto del distanziamento sociale e dell’uso di mascherine per operatori ed utenti.

A CARICO DEL TITOLARE/OCCUPANTE DEL POSTEGGIO:

  • dovrà essere effettuata la pulizia e l’igienizzazione quotidiana delle attrezzature prima delle operazioni di mercato di vendita;
  • gli addetti alla vendita di dovranno indossare obbligatoriamente mascherina e guanti monouso per servire la clientela, diversi o comunque opportunamente igienizzati, rispetto a quelli utilizzati per le operazioni di riscossione dei pagamenti; l’uso dei guanti può essere sostituito da una igienizzazione frequente delle mani nel caso di vendita di prodotti non alimentari;
  • gli operatori devono assicurarsi che la clientela sia provvista di mascherina, vietando l’accesso all’area di vendita a coloro che ne risultino sprovvisti, salvo che detti dispositivi siano forniti dall’operatore;
  • dovranno essere messi a disposizione della clientela i prodotti igienizzanti per le mani in ogni banco, in particolare all’ingresso ed accanto a tastiere, schermi touch e sistemi di pagamento;
  • dovrà essere segnalato, mediante appositi cartelli ben visibili, il percorso di accesso al banco distinto da quello di uscita dei clienti;
  • dovrà essere garantito il rispetto della distanza di almeno un metro tra le persone, anche mediante delimitazione dell’area antistante al posteggio con elementi quali paletti o catenelle, oppure con nastro di colore bianco e rosso. A tal fine l’Amministrazione metterà a disposizione, gratuitamente, uno spazio di 1 metro in corrispondenza di ogni posteggio, al fine di garantire il distanziamento sociale tra i clienti;
  • dovrà provvedere ad affiggere cartelli per raccomandare il distanziamento di 1 metro tra i clienti, anche quelli in attesa del proprio turno;
  • dovrà rispettare il distanziamento interpersonale di almeno un metro dagli altri operatori anche nelle operazioni di carico e scarico;
  • in caso di vendita di abbigliamento ovvero di acquisti con scelta in autonomia e manipolazione del prodotto da parte del cliente, dovrà essere resa obbligatoria la disinfezione delle mani prima della manipolazione della merce, in alternativa, dovranno essere messi a disposizione della clientela guanti monouso da utilizzare obbligatoriamente;
  • in caso di vendita di beni usati: dovrà effettuare la pulizia e disinfezione dei capi di abbigliamento e delle calzature prima che siano poste in vendita;
  • dovrà essere garantita adeguata aerazione naturale e ricambio d’aria per i posteggi situati all’interno di strutture (mercato coperto)”.

a
a

MATERANEWS.NET
(Autorizzazione Tribunale n. 473)