SI CHIAMA MARCELLO, È LUCANO, ED È IL RICERCATORE CHE HA GUIDATO LO STUDIO SULL’ORIGINE DELL’ALZHEIMER!

È di questi giorni la notizia della scoperta del meccanismo che genera la malattia dell’Alzheimer ad opera di un gruppo italiano della fondazione IRCCS Santa Lucia, del Cnr di Roma e dell’università Campus Bio-Medico.

Ebbene, il coordinatore dello studio è il dottor Marcello D’Amelio, professore associato di Fisiologia Umana e Neurofisiologia all’università Campus Bio-Medico di Roma, e originario di Montemilone (PZ).

Lo studio ha scoperto che all’origine della malattia ci sarebbe una morte di una parte del cervello che produce la dopamina, un neurotrasmettitore che consente una comunicazione tra diversi neuroni. L’assenza di dopamina comporta il mancato funzionamento dei neuroni e da qui si passa alla malattia.

Nel paese d’origine vivono i suoi genitori, Donato D’Amelio e Rosetta Suriano, e un fratello, Gino, gestore di un bar del paese. Marcello, dopo il conseguimento degli studi classici al “Quinto Orazio Flacco” di Venosa, ha studiato Medicina a Bari e ha svolto attività di ricercatore in Canada. Non ha dimenticato le sue origini e appena può torna dalla sua famiglia.

Al dottor D’Amelio facciamo le più vive congratulazioni per questa importante scoperta e gli auguriamo di proseguire sulla strada della ricerca che continua a dare speranze a milioni di persone.a
a

MATERANEWS.NET
(Autorizzazione Tribunale n. 473)