Matera: “Vergogna. Questo rifiuto giace nel nostro patrimonio Unesco”! La denuncia

Così il Sindaco di Matera, Domenico Bennardi:

“Questo sistema di raccolta rifiuti non funziona!

La città è sporca!

Sentiamo spesso queste parole.

Questo rifiuto giace da qualche giorno nel nostro patrimonio Unesco, in un frequentato itinerario turistico, sarà stato visto da decine di turisti.

Oggi ho ricevuto la segnalazione di un cittadino.

E allora per una volta voglio dirlo io, ‘VERGOGNA!’

Questa battaglia sulla città che vogliamo possiamo vincerla solo insieme: una città più pulita e con il nuovo sistema di raccolta della differenziata che ha stravolto le nostre abitudini ma che deve funzionare bene, perché non possiamo tornare indietro.

È necessario un maggior senso civico collettivo diffuso, rispettando le regole.

Per fortuna gli incivili sono sempre meno ma ci sono ancora, e magari sono le stesse persone che poi si lamentano con amici e parenti del fatto che la città è sporca.

Trattare così la città significa scegliere di vivere in una discarica; significa scegliere di aumentare i costi di pulizia; far crollare i dati della raccolta differenziata e rendere vani i servizi dell’azienda rifiuti.

Abbiamo 5 foto-trappole mobili e polizia che gira in tutta la città, ma non ci sono controlli che tengano se anche anche il nostro patrimonio più prezioso e complicato da sorvegliare viene trattato in questo modo.

Il rifiuto verrà rimosso ma toglierà tempo e risorse all’ordinario. Forza.

Venerdì prossimo abbiamo programmato una pulizia profonda di tutto il centro storico sul piano, dalle 03:00 alle 07:30.

Sono stati raddoppiati gli svuotamenti dei cestini in centro e ne stanno installando altri, sostituiremo appena possibile anche quelli verdi nelle periferie, ormai obsoleti e rovinati.

Contribuiamo però tutti a tenere pulita la nostra bella città. Grazie”.

a
a

MATERANEWS.NET
(Autorizzazione Tribunale n. 473)