Matera: questi studenti disegnano il futuro tra arte e musica! I dettagli

Il disegno è uno strumento magico e immediato per conoscere ed esprimere se stessi

Soddisfa bisogni ludici, affettivi, emotivi e consente di dare spazio e sfogo al mondo emotivo e ai pensieri spesso difficili da comunicare verbalmente.

Lo stesso uso del colore dice tanto. Tendenzialmente i colori caldi (rosso, giallo, arancione) esprimono e suscitano l’attività e stimolano la gioia di vivere; i toni freddi (viola, blu, azzurro) inducono alla riflessione.

Il verde viene di solito considerato come un punto di equilibrio in quanto deriva dalla fusione del giallo (che rappresenta il giorno) e del blu (che rappresenta la notte).

Quando il disegno si unisce alla musica, in un connubio carico di creatività, questa unione esalta il senso del ritmo, del tempo e dello spazio.

L’esperienza musicale attiva alcune capacità di base di tipo psicomotorio e cognitivo come l’attenzione e la percezione cognitiva e discriminativa.

Proprio questo tipo di attività di arti integrate ha coinvolto gli allievi delle classi 3^A e 3^ F ed un ensemble di allievi di strumento musicale della scuola secondaria Nicola Festa, che hanno partecipato al Festival del Disegno All Around 2021, organizzato dal Liceo Artistico Statale di Matera, I.I.S. “Duni – Levi”.

Dichiara Chiara Medioli, Presidente della Fondazione Fedrigoni Fabriano:

“ll Festival è gratuito per tutti i partecipanti, crea lavoro, ed è sostenuto economicamente da privati e pubblico in una fruttuosa e affettuosa collaborazione.

Lavoriamo al Festival del Disegno da anni per raggiungere tutti, adulti e bambini, giovani e anziani, con lo scopo di tenere allenate le nostre mani, occhi e menti, con uno straordinario esercizio di riflessione e osservazione, di immaginazione e libertà consentito da una matita, un foglio e una persona”.

L’evento itinerante, proposto nelle maggiori città italiane, si è svolto a Matera venerdì 8 ottobre in tre piazze del centro storico della città: Piazza Vittorio Veneto, Piazza San Francesco d’Assisi e Piazzetta Pascoli.

Sono stati tanti i laboratori messi in pratica, tutti animati da docenti e studenti/tutor del Liceo Artistico.

Il filo conduttore dei laboratori sono stati gli obiettivi dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, sottoscritta il 25 settembre 2015 da 193 Paesi delle Nazioni unite, tra cui l’Italia, un piano per condividere l’impegno a garantire un presente e un futuro migliore al nostro Pianeta e alle persone che lo abitano.

In particolare, i ragazzi dell’I.C Minozzi Festa hanno svolto le attività di alcuni laboratori. Il Laboratorio Emoticando ha avuto al centro il pentagramma inteso come armonia di emozioni.

Negli spazi o nei righi del pentagramma, i ragazzi hanno disegnato se stessi e l’emozione che stavano provando, utilizzando lo stile degli emoticon (rabbia, tristezza, gioia, disgusto, paura, vergogna). I musicisti hanno letto e suonato l’armonia composta con le “note” disegnate.

Queste attività sono legate all’Obiettivo 3 dell’Agenda 2030, che è quello di assicurare la salute e il benessere per tutti e per tutte le età.

Il Laboratorio Gocce di Acqua pura ha visto coinvolti i ragazzi nel disegnare la sagoma di una goccia e al suo interno le tematiche relative all’acqua come risorsa preziosa. Le gocce sonno poi state allestite su dei fili a simulare la pioggia. Queste attività hanno fatto riferimento all’Obiettivo 6 dell’Agenda 2030, che ha a che fare con l’acqua e l’igiene al fine di garantire a tutti la disponibilità e la gestione sostenibile dell’acqua e delle strutture igienico-sanitarie. Un venerdì d’arte diffusa, all’insegna del benessere per tutti.a
a

MATERANEWS.NET
(Autorizzazione Tribunale n. 473)