Matera, per la Fidals un anno pieno di impegni: questa l’iniziativa per la Giornata Mondiale della Vita

Sarà una edizione particolare quella dell’annuale Concerto per la Vita organizzato dalla Fidas Matera da oltre un decennio e che si terrà alle 20:30 di oggi, 3 Febbraio, proprio in occasione della Giornata Mondale per la Vita, nel Santuario di San Francesco da Paola.

Sarà l’edizione dell’anno di Matera Capitale Europea della Cultura, ma sarà soprattutto l’edizione dell’anno in cui i donatori di sangue appartenenti alla Fidas si daranno appuntamento ad Aprile a Matera per celebrare il Congresso Nazionale.

Fidas Matera continua l’attività di animazione territoriale in favore della divulgazione del sentimento di solidarietà verso i più bisognosi attraverso l’importantissimo gesto della donazione del sangue.

L’edizione 2019 vedrà esibirsi il Vertere String Quartet diretto dal Maestro Maurizio Schiuma in collaborazione con l’Associazione Materarte e quale ospite d’onore il bandoneonista di fama internazionale Daniele di Bonaventura.

Compagna di viaggio per questo evento sarà anche l’Associazione Culturale Matera 2019 impegnata nelle attività del “Progetto Care for Matera” con l’asse “Care for Music” che ruota intorno al concetto del prendersi cura con l’arte ed attraverso l’arte della propria terra vista con gli occhi di chi parte, di chi resta o di chi ritorna oppure di chi sulle sue radici costruisce l’incontro tra sonorità appartenenti a culture differenti, solo in apparenza lontane e inconciliabili.

Nuova collaborazione invece quella con ANCRI Matera/Policoro (Associazione Nazionale Insigniti dell’Ordine al Merito della Repubblica), di cui è entrato a far parte il Presidente Francesco Salvatore (dopo essere stato insignito lo scorso 2 Giugno del titolo di Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana), una collaborazione che si fonda sul concetto di buone pratiche e soprattutto sul motto dei Cavalieri della Repubblica “Pareti Sumus Iterare” (siamo pronti a ripeterci) slogan che ben si concilia con la periodicità che caratterizza l’impegno dei donatori di sangue.

Un anno pieno di impegni con l’obiettivo principale quello di incrementare la raccolta di sangue ed emoderivati.

Il 2018 si è chiuso con un aumento della raccolta superiore al 20%, trend di crescita storico che fa della Fidas Matera un punto di riferimento per la programmazione del Sistema Sangue Regionale.

L’invito alla cittadinanza ad essere presente al concerto di questa sera non può che trasformarsi nell’invito ad avvicinarsi alla donazione del sangue e per chi già è un donatore a fare ancora di più facendosi promotore del gesto di solidarietà diventando così un cittadino protagonista di Matera Capitale Europea della Solidarietà.a
a

MATERANEWS.NET
(Autorizzazione Tribunale n. 473)