“Insieme a migliaia di fedeli, accogliamo la Madonna Nera del Sacro Monte di Viggiano, Regina e Patrona della Lucania”!

Oggi, 1 Settembre, si rinnova il tradizionale appuntamento con la Festa regionale della Madonna del Sacro Monte di Viggiano.

Le celebrazioni in onore della Regina e Patrona della Lucania si confermano un vero e proprio dono per le migliaia di pellegrini che ogni anno giungono da ogni angolo della Basilicata e delle regioni limitrofe per venerare l’immagine della Madre di Dio che il popolo lucano ha voluto innalzare a Patrona.

I festeggiamenti rappresentano un’occasione nella quale la comunità regionale può ritrovare la sua memoria e la sua identità più autentiche e si dividono in due momenti dell’anno:

  • nella prima Domenica del mese di Maggio la statua viene portata, all’interno di una teca, dal centro di Viggiano al Santuario del Monte;
  • nella prima Domenica di Settembre la statua fa il percorso inverso: una processione solenne riporterà la statua della Madonna dal Sacro Monte alla Chiesa Madre di Viggiano. Successivamente, verrà concelebrata una Santa Messa dai vescovi della regione.

Queste le parole del Presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, giunto a Viggiano per partecipare alla solenne messa pontificale in onore della Madonna Nera:

“La devozione di tutte queste persone dà l’esatta percezione di quanto sia importante per la Basilicata il culto verso questa festa.

Le testimonianze di oggi, nelle quali mi sento pienamente coinvolto, rappresentano un momento di coesione da parte di tutti coloro che sono venuti da ogni angolo della nostra regione e non solo.

Vedere tanti fedeli fa capire come il nostro popolo viva questa tradizione in maniera genuina.

La mia presenza qui oggi è proprio il segno tangibile di questa vicinanza, un abbraccio al popolo che si riunisce per un momento importante per la vita di comunità.

Una testimonianza di grande fede identitaria che è presente negli occhi di tutti e vuole far capire come sia attaccata al proprio territorio”.

Ecco la testimonianza del presidente del Consiglio regionale della Basilicata, Carmine Cicala, il quale ha accompagnato, insieme a migliaia di fedeli, la Madonna Nera nel percorso dal Sacro Monte al centro urbano:

“Insieme a migliaia di fedeli, alle autorità ecclesiastiche, civili e militari, oggi accogliamo la beata Vergine Maria, la Madonna Nera del Sacro Monte di Viggiano, Regina e Patrona della Lucania.

Un momento di grande emozione che manifesta non solo una tradizione religiosa, ma anche valori profondi che animano la Basilicata, qui e nel mondo.

Un percorso che diviene, ogni volta, pellegrinaggio dell’anima, contatto con le persone in una esperienza unificatrice, visita dei luoghi dello spirito e della memoria.

Vedere ogni anno migliaia di persone e tra queste tanti giovani che insieme affrontano il cammino in onore della Madonna è un’esperienza toccante. Si parte tutti insieme, si prega, ci si concentra.

È un percorso che è gioia e fatica insieme, si impara a non cedere, a non scoraggiarsi, a perseverare.

È una lezione di vita e di fede.

Il nuovo governo lucano, insediato da poco più di cento giorni, si è dimostrato ancora una volta vicino al territorio e alle persone, sintomo di una nuova sinergia di collaborazione tra istituzioni e cittadini.

Il mio impegno da Presidente del Consiglio regionale è verso tutti i lucani, con particolare attenzione verso i giovani per incoraggiarli e stimolarli a mantenere vive le tradizioni lucane che racchiudono le nostre radici e la nostra identità.

Coinvolgere le nuove generazioni ci permetterà di rinnovare un vecchio sistema, far crescere la Basilicata, innovare e mantenere vive le tradizioni spirituali di pregio, meta di moltissimi pellegrini e devoti provenienti da tutto il mondo”.

La Santa messa di questa mattina è stata celebrata dall’arcivescovo Metropolita di Potenza, monsignor Salvatore Ligorio, insieme agli arcivescovi e vescovi della regione ecclesiastica.

Sempre in mattinata, l’Arcivescovo ha consegnato la nona edizione del Premio “Educare alla vita buona del Vangelo” alle monache Benedettine del monastero “Visitazione di Santa Maria” nella repubblica Dominicana per il loro servizio di preghiera.

Cinque giorni di riflessioni, momenti di preghiera, di canti religiosi e di convivialità.

In quest’angolo della Basilicata che è notoriamente terra mariana, la Madonna di Viggiano, regina dei Lucani, come la definì San Giovanni Paolo II, è stata onorata anche oggi, con un pellegrinaggio sentito, vissuto con evidente trasporto e commozione.a
a

MATERANEWS.NET
(Autorizzazione Tribunale n. 473)