Sanità materana, Europa Verde e Pd aderiscono alla manifestazione dei sindacati: “Non è più tollerabile questo degrado”!

Europa Verde – Verdi Matera aderisce alla catena umana in sostegno della sanità Materana.

Ecco quanto scrive in un Comunicato:

“Una sanità oramai ridotta al collasso da un miope disegno politico che mira al completo smantellamento dell’offerta pubblica a vantaggio di quella privata.

Il presidente Bardi continua a non voler ascoltare le tante sollecitazioni che vengono dalla nostra Città e dall’intera Provincia, in ordine ad una domanda di servizi sanitari, cure e prevenzione, sempre meno adeguata ai bisogni della popolazione.

Europa Verde si sente parte della catena umana organizzata dalle principali sigle sindacali, CGI, CISL e UIL, partecipando convintamente alla manifestazione del 3 settembre, senza motivi di strumentalizzazioni politiche, perché la salute non ha un colore politico e non può appartenere ad uno schieramento piuttosto che ad un altro. In gioco c’è il futuro di migliaia di cittadini e di centinaia di posti di lavoro.

Il presidente Bardi si svesta della sua veste liberista per indossare quella del governatore di tutti i cittadini, destinando alla sanità pubblica le giuste risorse per potenziare i servizi sanitari del Madonna delle Grazie, adeguando l’offerta con maggiori prestazioni sanitarie, strumenti di diagnostica tempestiva e preventiva, assumendo personale specializzato e figure professionali in grado di dare quell’impulso vitale ad una struttura che possa soddisfare il bisogno di un’intera comunità e non solo.

È drammaticamente giunto il momento di invertire rotta rispetto alle inefficienze nel settore dell’assistenza sanitaria, alle diseguaglianze nell’accesso alle cure e nei costi dell’assistenza.

Insieme ai portavoce cittadini Lucia Summa e Mario Montemurro, alla manifestazione pubblica parteciperanno l’assessore all’ambiente del comune di Matera, coordinatore regionale di Europa Verde, Giuseppe Digilio, il candidato nell’uninominale Camera dei Deputati, Francesco Pietrantuono, i componenti dell’Esecutivo regionale, provinciale e comunale di Europa Verde, nonché i candidati alla al Senato ed alla Camera dei Deputati della lista Alleanza Verdi e Sinistra tra cui la giovane candidata materana Marina Bianchi“.

Di seguito la nota integrale del Pd provinciale:

I problemi e le criticità della sanità Materana sono ormai sotto gli occhi di tutti.

Ad una gestione confusionaria ed insufficiente della pandemia si sono aggiunte e si sono palesate carenze importanti che oggi non assicurano i livelli sanitari minimi di assistenza, e quindi il soddisfacimento del diritto alla salute da parte dei cittadini della nostra provincia.

Le liste d’attesa chilometriche, le carenza storica di personale e la ormai obbligatoria migrazione sanitaria verso altre regioni per la cura di molte patologie sono problemi reali con cui ogni giorno i cittadini devono fare i conti.

La politica sanitaria della giunta di centrodestra ha dimostrato in questi anni di consiliatura di essere insufficiente a gestire le grandi difficoltà della sanità pubblica e in molti casi le ha anche aggravate.

Per questi motivi riteniamo che non sia più rinviabile una presa di posizione forte della politica, dei partiti, delle istituzioni e dei sindacati per tornare a riaffermare il diritto alla salute per i cittadini della provincia di Matera che oggi viene gravemente compromesso da queste criticità”.

Dichiara il Segretario del PD Claudio Scarnato:

“Il PD Provinciale aderisce convintamente alla manifestazione dei sindacati di Sabato mattina davanti all’Ospedale Madonna delle Grazie di Matera.

Non è più tollerabile il degrado nel quale versa il nostro sistema sanitario, e non parlo solo di Matera ma anche dei presidi di Policoro, Tinchi, Stigliano e Tricarico.

Il destino di questi Ospedali è fortemente connesso al destino stesso dei nostri territori, alla sua qualità della vita e al benessere delle persone.

La Regione ascolti il grido di dolore dei cittadini e delle associazioni di categoria, si sieda a discutere per fermare il declino della sanità materana e progettare un rilancio che è oggi quanto mai necessario”.

a
a

MATERANEWS.NET
(Autorizzazione Tribunale n. 473)